martiri: cina violata

Amnesty International - Pubblicazioni

PERCHÉ?


Rapporto Annuale 2003

China (the People's Republic of)

Repubblica popolare cinese
Capo di stato: Jiang Zemin
Capo del governo: Zhu Rongji
Pena di morte: mantenitore
Statuto di Roma della Corte penale internazionale: non firmato

Permangono gravi violazioni dei diritti umani e sotto certi punti di vista la situazione è peggiorata.

Decine di migliaia di persone hanno continuato a essere detenute arbitrariamente o imprigionate per avere pacificamente esercitato il proprio diritto alla libertà di espressione, associazione o credo religioso.

Alcuni sono stati condannati a pene detentive, molti altri sono stati trattenuti in regime di detenzione amministrativa senza accusa né processo. La campagna colpire duro lanciata nell'aprile 2001 allo scopo di fermare il crimine, è stata prorogata per un altro anno. Secondo i dati provvisori a disposizione, il giro di vite ha portato ad almeno 1.921 condanne a morte, molte comminate al termine di processi iniqui, e a 1.060 esecuzioni.

Torture e maltrattamenti hanno continuato a essere pratiche molto diffuse e sembrano essere aumentati per effetto della campagna.

La lotta al crimine è stata estesa anche a persone accusate di essere separatisti etnici, terroristi ed estremisti religiosi nella regione autonoma dello Xinjiang Uighur (Xuar) e ai seguaci del movimento spirituale Falun Gong. Sono state introdotte ulteriori regolamentazioni per controllare laccesso a Internet. Le proteste sindacali sono aumentate e, in molti casi, sono state sedate ricorrendo a un uso eccessivo della forza e a detenzioni arbitrarie. Nello Xinjiang, sono aumentate le restrizioni ai diritti culturali e religiosi degli uighuri, la principale comunità musulmana. In Tibet, le libertà di espressione e religione hanno continuato a essere limitate, nonostante sette prigionieri di coscienza siano stati liberati prima di aver scontato tutta la pena.

Contesto
Le misure che miravano a rafforzare lo stato di diritto e le istituzioni giudiziarie hanno continuato a essere minate da campagne politiche contro presunti oppositori del governo. In tutto il Paese, sono stati usati appelli al nazionalismo, alla sicurezza statale e alla stabilità sociale per giustificare il giro di vite nei confronti delle minoranze etniche e religiose di regioni remote e di gruppi religiosi e spirituali non ufficiali. La campagna colpire duro ha continuato ad avere come risultato limposizione di condanne a morte e di pesantissime pene detentive, spesso senza un dovuto processo, e un ricorso a torture e maltrattamenti per estorcere confessioni ai presunti colpevoli.

A novembre, il sedicesimo Congresso nazionale del partito comunista cinese (Ccp) ha eletto Hu Jintao segretario generale al posto di Jiang Zemin, al quale succederà in qualità di presidente di Stato nel marzo 2003. La campagna colpire duro contro il crimine è stata intensificata nei mesi che hanno preceduto il congresso, dopo che in aprile era stata prorogata per un altro anno. Ad agosto, la Cina ha ratificato la Convenzione 182 dellOrganizzazione internazionale del lavoro (Ilo) che richiede un’azione immediata allo scopo di vietare il lavoro minorile. Contemporaneamente, il governo ha emesso una direttiva che avrebbe messo al bando il lavoro minorile a partire dal 1° dicembre.

Gli emendamenti anti-terrorismo al codice penale adottati alla fine di dicembre 2001 hanno allargato lambito di applicazione della pena di morte e dato vaghe definizioni di organizzazioni terroristiche e di altre attività, aumentando il timore che queste possano essere usate per reprimere diritti legittimi quali la libertà di espressione e di associazione.

Contrariamente a quanto è avvenuto in passato, ad aprile, gli Stati membri della Commissione delle Nazioni Unite sui diritti umani non hanno proposto una risoluzione sui diritti umani in Cina. Ad agosto, Mary Robinson, Alta commissaria delle Nazioni Unite per i diritti umani, si è recata in Cina e ha discusso con le autorità di varie questioni, tra cui la repressione delle minoranze etniche, i prigionieri politici incarcerati senza processi equi e la pena di morte.

Diritti dei lavoratori e agitazioni sociali
Il numero delle vertenze sindacali è continuato ad aumentare in modo drammatico. Tra le cause che hanno scatenato le proteste, questioni quali bassi salari, corruzione della classe dirigente, cassa integrazione di massa, condizioni di lavoro pericolose e pratiche di lavoro restrittive nelle fabbriche.
Molte manifestazioni sono state sedate con un uso eccessivo della forza, provocando morti. Alcuni contestatori sono stati sottoposti a detenzione e a vessazioni; altri sono stati condannati a lunghe pene carcerarie. Alcuni avvocati e giornalisti che difendevano i contestatori o che pubblicizzavano le proteste hanno ricevuto intimidazioni o sono stati arrestati.

Le riforme alla legge sindacale introdotte nell'ottobre 2001 hanno in parte migliorato, ma allo stesso tempo ulteriormente limitato, i diritti dei lavoratori. La legge emendata prevede ancora pesanti restrizioni al diritto di libertà di espressione ed associazione dei lavoratori e i sindacati indipendenti continuano ad essere considerati illegali.

*Quattro leader sindacali, Yao Fuxin, Xiao Yunliang, Pang Qingxiang e Wang Zhaoming, sono stati detenuti per aver partecipato, a marzo, a dimostrazioni di massa contro la cassa integrazione dei lavoratori di una fabbrica nella città di Liaoyang, nella provincia di Liaoning. A dicembre, Wang Zhaoming e Pang Qingxiang sono stati rilasciati su cauzione, ma secondo quanto riferito, Wang Zhaoming è stato nuovamente arrestato, pare dopo che aveva assunto un avvocato per intentare causa alle autorità che lo avevano detenuto per nove mesi. Sempre secondo quanto riferito, Yao Fuxin e Xiao Yunliang sono stati accusati di sovversione, ma alla fine dell'anno il loro processo non era ancora stato celebrato.

Anche nelle zone rurali sono continuate le proteste contro corruzione, tasse elevate e altre questioni. Ancora una volta vi sono stati arresti tra i contestatori e alcuni di loro sono stati condannati a lunghe pene detentive.

Repressione di gruppi spirituali e religiosi
I seguaci di gruppi spirituali o religiosi non ufficiali, tra cui alcuni gruppi Qi Gong e gruppi cristiani non riconosciuti, hanno continuato a essere arbitrariamente detenuti, torturati e maltrattati.

Il giro di vite nei confronti del movimento spirituale Falun Gong, bandito nel luglio 1999 quale organizzazione eretica, si è intensificato, soprattutto dopo che alcuni seguaci del movimento avevano intercettato una televisione via cavo e satellitare per trasmettere i loro messaggi a favore del Falun Gong.

Decine di migliaia di seguaci del Falun Gong hanno continuato a essere detenuti, molti a rischio di subire torture e maltrattamenti, nel caso rifiutassero di abiurare la loro fede. Alla fine dell'anno, il numero totale dei seguaci del Falun Gong morti in carcere aveva ormai raggiunto una cifra vicina a 500. La maggior parte dei detenuti sono stati tenuti in centri di rieducazione attraverso il lavoro, ma alcuni anche in prigioni o in ospedali psichiatrici. Le persone accusate di aver organizzato manifestazioni in favore del Falun Gong sono state condannate a pene detentive, pare al termine di processi iniqui.

*Zhao Ming, un seguace del Falun Gong della città di Changchun, provincia di Jilin, sarebbe stato preso a pugni, colpito con bastoni elettrici, privato del sonno e nutrito forzatamente mentre era detenuto nel campo di rieducazione attraverso il lavoro di Pechino dal giugno 2000 fino al mese di marzo.

Vi sono stati arresti anche tra gli appartenenti a gruppi cristiani non ufficiali e alcuni di questi sono stati condannati a lunghi periodi di detenzione. Alcuni hanno riferito di essere stati torturati e maltrattati mentre si trovavano sotto la custodia della polizia.

Attivisti politici, difensori dei diritti umani e utenti di Internet
Attivisti politici, difensori dei diritti umani e utenti di Internet sono stati arrestati e imprigionati per aver esercitato pacificamente il diritto alla libertà di espressione ed associazione. Molti sono stati detenuti con accuse relative al reato di segreto di Stato o di sovversione reati non ben definiti, ampiamente usati per reprimere i dissidenti. Molte persone stanno scontando lunghe pene detentive per aver fatto circolare via Internet informazioni politicamente delicate.

Le normative introdotte nel gennaio 2001 prevedono la pena di morte per chi è accusato di recare un danno particolarmente grave fornendo via Internet segreti di Stato a organizzazioni e persone straniere. A gennaio, il ministero dell'Industria informatica ha annunciato nuove norme che impongono agli Internet provider di monitorare in modo più stretto luso della rete. A novembre, sono entrate in vigore le nuove regolamentazioni introdotte dal ministero della Cultura per limitare laccesso ad Internet e lattività degli Internet café.

*Secondo quanto riferito, il 6 agosto, Chen Shaowen, uno scrittore della provincia di Hunan, è stato arrestato per aver messo in rete fino a 40 articoli e saggi reazionari. Secondo un rapporto ufficiale, laccusa a suo carico è di sovversione del potere statale. Pare che Chen Shaowen abbia scritto per siti web stranieri in lingua cinese molti articoli in cui si richiedevano sindacati indipendenti per lavoratori e contadini e in cui venivano sollevate questioni quali la diseguaglianza sociale e la corruzione del sistema giudiziario in Cina.

*A dicembre, è stato concesso lesilio negli Stati Uniti al dissidente Xu Wenli, nove anni prima del termine della sua condanna. Xu Wenli stava scontando una condanna a 13 anni di carcere per sovversione, condanna infertagli nel 1998 dopo che aveva fondato il Partito democratico cinese. Ufficialmente, è stato liberato sulla parola per l'intervento dei medici, a causa del peggioramento del suo stato di salute, compromesso a causa dellepatite B contratta in prigione.

Tortura e maltrattamenti
Torture e maltrattamenti restano pratiche molto diffuse e, secondo le testimonianze, avvengono in molte istituzioni statali così come nei luoghi di lavoro e nellambiente domestico. Tra le vittime vi sono persone detenute perché sospettate di reati penali e politici, semplici passanti durante manifestazioni di protesta, lavoratori stagionali, vagabondi e donne sospettate di prostituzione. I metodi più comuni di tortura comprendono calci, percosse, scosse elettriche, sospensione per le braccia, incatenamento in posizioni dolorose, privazione del cibo e del sonno.

A giugno, Zhu Chunlin, un alto rappresentante del ministero della Sicurezza pubblica, ha ammesso che luso della tortura per estorcere confessioni costituiva ancora un problema e che erano necessarie una più severa disciplina allinterno della polizia e indagini più approfondite sugli abusi.

*Nel dicembre 2001, Gong Shengliang e altri quattro uomini sono stati condannati a morte per la loro appartenenza a un'organizzazione cristiana non ufficiale; secondo alcune testimonianze, i cinque uomini sono stati torturati. Tre donne hanno affermato di aver subito torture da parte della polizia perché confessassero di aver avuto relazioni sessuali con Gong Shengliang, accusato, tra laltro, di stupro.

Le accuse di tortura comprendevano lessere incatenate, frustate e prese a calci e colpite sul petto nudo con bastoni elettrici.

Ad ottobre, le condanne sono state commutate in lunghi periodi di detenzione dopo che era stato ordinato un nuovo processo per insufficienza di prove e fatti poco chiari.

Tuttavia, i verdetti sembrano ancora basarsi in parte su confessioni ottenute sotto tortura.

Detenzione amministrativa, processi iniqui e stato di diritto
Leffetto combinato di leggi penali repressive e vaghe, luso della detenzione amministrativa, una magistratura debole e l'impunità per i funzionari che abusano del loro potere continuato a determinare diffusi abusi dei diritti umani.

Luso di due sistemi di detenzione amministrativa è aumentato in modo considerevole, come già avviene da alcuni anni. Più di un milione di persone, tra cui lavoratori stagionali, vagabondi, bambini senza casa, sono stati detenuti senza accusa secondo un sistema di detenzione amministrativa noto come custodia e rimpatrio.

Secondo le ultime cifre ufficiali a disposizione, nei primi mesi del 2001, circa 310.000 persone erano in detenzione amministrativa senza accusa né processo in campi di rieducazione attraverso il lavoro.

Si ritiene che nel corso dell'anno il numero effettivo sia stato notevolmente più alto, a causa del giro di vite adottato dal governo nei confronti del Falun Gong e del crimine attraverso la campagna colpire duro.

Alla persone accusate di reati politici e comuni continua a essere negato il dovuto processo. I processi politici hanno continuato a essere molto al di sotto degli standard internazionali per un equo processo, con verdetti e sentenze decisi dalle autorità prima del processo e udienze dappello in genere ridotte a mera formalità.

Gli imputati di reati relativi a segreti di Stato hanno subito una limitazione dei loro diritti legali e sono stati giudicati a porte chiuse.

La campagna colpire duro ha portato a un crescente uso della tortura per estorcere confessioni e abbreviare il corso dei processi.

*Wang Wanxing, un attivista dei diritti umani detenuto ininterrottamente da 10 anni, ad eccezione di un breve periodo di tre mesi nel 1999, è rimasto in custodia nellospedale psichiatrico di Ankang a Pechino. Secondo le testimonianze, non è malato di mente. Pare che a metà dell'anno sia stato trasferito in un reparto più sicuro, dove il regime è più severo e il contatto con il mondo esterno controllato.

Pena di morte
La pena di morte continua ad essere applicata in modo esteso ed arbitrario, ed è spesso determinata da interferenze politiche. Il crescente uso della pena di morte che si era visto dopo il lancio della campagna colpire duro, nella quale gli imputati avevano una maggiore probabilità di essere condannati a morte per reati in precedenza puniti con il carcere, è continuato per tutto l'anno, soprattutto nei mesi precedenti il congresso del Partito comunista cinese di novembre.

Sono state eseguite condanne a morte per reati di droga e crimini violenti, ma anche per reati non violenti come frode fiscale e sfruttamento della prostituzione. Alla fine dell'anno, nonostante la scarsa documentazione disponibile, AI ha registrato 1.921 condanne a morte e 1.060 esecuzioni, sebbene si ritenga che le cifre reali siano molto più alte. Le esecuzioni sono avvenute tramite fucil’azione o iniezione letale e qualche volta sono state effettuate a poche ore dalla sentenza. Come negli anni precedenti, sono stati denunciati diversi casi di errori giudiziari dovuti a confessioni estorte sotto tortura.

* Nel mese di giugno, in occasione della Giornata internazionale delle Nazioni Unite contro la droga, fissata per il giorno 26, in tutta la Cina sono state eseguite le sentenze capitali di almeno 150 persone condannate per reati legati alla droga.

Rifugiati e richiedenti asilo
Centinaia, forse migliaia di richiedenti asilo nordcoreani sono stati arrestati nel nord-est della Cina e costretti con la forza a ritornare in patria entro l'anno, in violazione dei principi sanciti dalla Convenzione relativa allo status dei rifugiati del 1951, di cui la Cina è Stato parte. Ciò ha impedito loro di accedere a qualsiasi procedura di determinazione dello status di rifugiato, nonostante prove evidenti dimostrassero che molti avevano effettivamente motivo per presentare richiesta di asilo.

Durante l'anno, in molte città della Cina, decine di nordcoreani sono entrati in strutture diplomatiche straniere per chiedere asilo ed evidenziare la loro difficile situazione. Le autorità cinesi hanno risposto aumentando la repressione nei confronti dei nordcoreani, soprattutto nelle provincie al confine con la Corea del Nord, e costringendoli a ritornare oltre confine verso un destino incerto. La repressione è stata estesa anche a persone sospettate di aiutare i nordcoreani, compresi membri di organizzazioni religiose e di assistenza straniere, e cittadini cinesi di etnia nordcoreana, molti dei quali sono stati trattenuti per essere interrogati.

Regione autonoma dello Xinjiang Uighur (Xuar)
Sono proseguite le gravi violazioni dei diritti umani nella regione, tra cui torture, detenzioni arbitrarie e processi politici iniqui. Le autorità hanno continuato ad usare gli attacchi agli Stati Uniti dell'11 settembre 2001 come pretesto per giustificare unulteriore repressione degli uighuri, soprattutto dopo che Stati Uniti e Onu avevano classificato il Movimento islamico del Turkestan orientale quale organizzazione terroristica. La repressione si è intensificata anche nel contesto della campagna colpire duro e delle nuove norme anti-terrorismo introdotte nel dicembre 2001.

La repressione nei confronti di persone sospettate di essere oppositori del governo, etichettate come separatisti etnici, terroristi ed estremisti religiosi, ha comportato, tra laltro, nuove restrizioni alla libertà di religione, la chiusura delle moschee, e una educazione politica coatta per accademici, personalità dei media e delle arti, e clero islamico. Sono continuati gli arresti di presunti separatisti e terroristi; alcuni sono stati condannati a lunghi periodi di detenzione; altri hanno subito la pena di morte. Migliaia di prigionieri politici, compresi prigionieri di coscienza, sono rimasti in carcere.

*Il prigioniero di coscienza Tohti Tunyaz, di etnia uighuri, continua a rimanere in carcere, dove sta scontando una condanna a 11 anni per aver condotto alcune ricerche sulla storia degli uighuri. Studente master in Giappone, era stato arrestato nel 1998 mentre era in visita nella regione dello Xuar dove stava effettuando ricerche per la tesi. Era stato accusato di incitamento al separatismo e acquisizione illegale di segreti di Stato e condannato nel marzo 1999; sia la sentenza sia la pena erano state confermate in appello nel febbraio 2000.

Regione autonoma del Tibet e altre zone etniche tibetane
Il rilascio di sette prigionieri di coscienza, tra cui Ngawang Choephel, Jigme Sangpo e Ngawang Sangdrol, e alcuni incontri tra le autorità cinesi e i rappresentanti del governo tibetano in esilio sono da considerarsi segnali di un cambiamento nellapproccio ufficiale verso i dissidenti del Tibet. Tuttavia, le libertà di espressione, religione ed associazione hanno continuato a essere pesantemente limitate. Conventi e monasteri sono stati distrutti, i monaci e le suore espulsi. A dicembre, per la prima volta dopo molti anni, persone di etnia tibetana sono state condannate a morte per presunti reati politici. Oltre 180 persone, soprattutto monaci e suore buddisti, hanno continuato a essere imprigionati in violazione dei loro fondamentali diritti umani, e sono continuati gli arresti arbitrari e i processi iniqui. Sono giunte notizie di torture e maltrattamenti di detenuti, e molti prigionieri hanno avuto problemi di salute per le durissime condizioni nelle carceri.

*A dicembre, Tenzin Deleg Rinpoche, un insegnante di religione tibetano, è stato condannato a morte, con condanna rinviata di due anni, per incitamento al separatismo e attentati dinamitardi. Il suo assistente, Lobsang Dhondup, accusato anche di possesso illegale di armi e munizioni, è stato condannato a morte. Dopo il loro arresto avvenuto ad aprile, entrambi sono stati tenuti in incommunicado per otto mesi. Esistono gravi preoccupazioni riguardo alla possibilità che il loro processo sia stato iniquo e che Tenzin Deleg Rinpoche sia stato accusato falsamente per attività relative alla religione e alla sua comunità.

Regione ad amministrazione speciale di Hong Kong (Sar)
Sono emersi timori riguardo alla possibilità che lOrdinanza anti-terrorismo approvata nel corso dell'anno possa essere usata per limitare i diritti umani. Il governo ha emesso un documento di consultazione sulla proposta di legge prevista allart.23 della legge base, che permette a Hong Kong di emanare leggi autonome per proibire atti di tradimento, secessione, sedizione e sovversione. Si teme che le proposte possano essere usate per reprimere il diritto alla libertà di espressione ed associazione e le legittime attività di organizzazioni non governative e dei media.

Secondo quanto riferito, la polizia è ricorsa ad un uso eccessivo della forza per sedare manifestazioni di protesta su temi economici e sul diritto di residenza. Tre importanti attivisti sono stati arrestati e accusati di aver organizzato unassemblea illegale, secondo quanto previsto dallOrdinanza sull'ordine pubblico mai invocata prima di allora. A novembre, altri due noti attivisti sono stati arrestati e accusati degli stessi reati dopo che avevano tenuto, a maggio, una dimostrazione di protesta contro gli arresti dei tre attivisti.

Seguaci del Falun Gong, associazione registrata a Hong Kong, sono stati arrestati durante manifestazioni pacifiche e hanno denunciato di essere stati vittime della violenza della polizia. Ad agosto, 16 seguaci del Falun Gong sono stati accusati di blocco stradale durante una manifestazione svoltasi a marzo. Ci sono state denunce circa la possibile politicizzazione del processo.

Regione ad amministrazione speciale di Macao
Sono continuate le notizie di persone picchiate e torturate mentre erano in custodia della polizia; almeno un detenuto è morto in circostanze sospette. Secondo quanto riferito, la polizia è ricorsa ad un uso eccessivo della forza per sedare le proteste dei lavoratori. Le indagini a riguardo hanno continuato a procedere molto lentamente e in modo insoddisfacente. I seguaci del Falun Gong, che a Macao non è né registrata né bandita, sarebbero stati molestati dalla polizia mentre a seguaci stranieri sarebbe stato negato il visto di ingresso a Macao.

Rapporti di Amnesty International
Peoples Republic of China: Call for accountability for Tibetan deaths in custody in Drapchi Prison (AI Index: ASA 17/009/2002)
Peoples Republic of China: Chinas anti-terrorism legislation and repression in the Xinjiang Uighur Autonomous Region (AI Index: ASA 17/010/2002)
Peoples Republic of China: Labour unrest and the suppression of rights to freedom of association and expression (AI Index: ASA 17/015/2002)
Peoples Republic of China: Human rights violations and the crackdown on dissent continue (AI Index: ASA 17/047/2002)
Peoples Republic of China: Establishing the rule of law and respect for human rights the need for institutional and legal reforms (AI Index: ASA 17/052/2002)
Peoples Republic of China: State control of the Internet in China (AI Index: ASA 17/007/2002)
Hong Kong: Article 23 Legislation -- the potential for abuse (AI Index: ASA 19/004/2002)
Hong Kong: Police must exercise restraint in handling protesters (AI Index: ASA 19/001/2002)



© Amnesty International - Sezione Italiana
per maggiori informazioni: info@amnesty.it


http://monarchiabancaria.blogspot.com/
Dio si nasconde, perché gode di essere trovato:
http://fedele.altervista.org/
sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente(fonte SOCCI):
http://web.tiscali.it/martiri




http://yeshua-ha-mashiach-notzri.blogspot.com/


http://pensiero-e-azione.blogspot.com/

http://ilcomandamento.blogspot.com/

http://it.youtube.com/lorenzojhwh

http://simec-aurito.blogspot.com/

http://fedele.altervista.org

http://jhwhinri.blogspot.com

http://immagini-parlanti.blogspot.com



Website Countercontatori di:
lorenzo.scarola@istruzione.it



tutto è per Lui o contro di Lui = " A e W "

Tu da che parte stai?

Cosa di te sarà evidente quando il Signore tornerà?

Infatti, Lui, riguardo a te, sta per tornare molto prima di quello che puoi pensare!
Lorenzo Scarola rappresentante di JHWH è disponibile per costruire il terzo tempio ebraico.


=====================
==========
Lorenzo Scarola approfitta della presente per salutare TUTTI simpaticamente: "Pace e Gioia!"!
Lorenzo Scarola è il creatore della prima moneta internazionale l'AURO o AURITO di proprietà del portatore

Lorenzo Scarola ordina con effetto immediato, nel nome e per il sangue di Gesù Cristo, tutto il bene e tutto il male, secondo quello che ognuno avrà meritato:
"Questo darà ancora, per l'ultima volta, spazio a una SPERANZA politica, prima che il SIGNORE ritorni".

sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente(fonte SOCCI):
http://web.tiscali.it/martiri


Website Counter
contatori di:jhwhinri@gmail.com




Lorenzo Scarola rappresentante di JHWH è disponibile per costruire il terzo Tempio Ebraico sul Monte degli Ulivi come è già stato annunciato dai profeti.
Questo Tempio aprirà il più bel periodo di pace, prosperità e "risveglio" che il genere umano abbia mai conosciuto, insomma si tratta dell'ultima fase del genere umano dedicata allo Spirito Santo.

Lorenzo Scarola dedica questo lavoro al suo Dio Spirito Santo.

  • 1- saluto Nicolò Bellia e all'antropocrazia.

  • 2- saluto tutti gli uomini di "buona volontà"

  • 3- saluto tutti i servitori di Dio

  • 4- saluto tutti i figli di Dio

lorenzo.scarola@istruzione.it

http://www.youtube.com/user/
humanumgenus

http://www.youtube.com/user/
lorenzojhwh


"Insomma, Dio per tutta l'Eternità non vuole essere lodato e ringraziato per poco, ma per molto, molto e moltissimo!
Non neghiamogli questa felicità, diamogli la possibilità di poter operare prodigi in noi."
by lorenzo scarola
Gloria a Dio per sempre!
A te, caro fratello mio, pace
da Lorenzo Scarola,
ore serali 3205708054
lorenzo.scarola@istruzione.it

http://deiverbumdei.blogspot.com

http://www.youtube.com/lorenzojhwh

http://www.youtube.com/humanumgenus



lorenzo scarola, Giacinto Auriti, Gesù di Betlemme e il futuro del genere umano
http://ilmegliodelbene.blogspot.com
http://fedele.altervista.org

lorenzo.scarola@istruzione.it

il vero volto dell'istituzione

Il signoraggio bancario è il nostro

più alto simbolo istituzionale OCCULTATO disonestamente e criminosamente al popolo, questo è il VERO motivo di tutti i MALI che affliggono la nostra falsa democrazia venduta dai massoni ai banchieri ebrei dal suo sorgere.

Pertanto, tutto il Pianeta è fondato sull'immoralità ideologica quanto economica.
Poiché gli illuminati perseguono il progetto di un uomo animale asservito totalmente ("il potere corrompe, ma il potere assoluto corrompe totalmente!"), ecco che essi commettono un crimine mai commesso fino ad ora: CRIMINE di ESTINZIONE SPIRITUALE di tutto il genere umano.

Questo è il più grave Delitto di LESA Maestà e violazione criminale dei principi Costituzionali di base.

Per questo, adesso si cerca di manipolare anche la Costituzione unico nostro baluardo al diritto già criminalizzato.






Nota: REVISIONISMO STORICO

Il problema dei nostri giorni non è quello della complessità e che bisogna studiare molto e moltissimo per poter capire qualcosa.
Ma che bisogna saper cercare nella contro-informazione quelle fonti "genuine" che non ci facciano cadere nella "fosso" del depistaggio.
Una schiera sterminata di "mangia pagnotte S.p.A.", ovvero di: funzionari, massoni, politici e di docenti universitari collaborazionisti del signoraggio bancario, ora hanno reso davvero difficile, non solo la comprensione reale della storia nei suoi avvenimenti, ma anche e soprattutto, rendono incomprensibile la stessa realtà che ci circonda.


Allora, veniamo al dunque:
"sei disposto a sacrificare la vita come me, oppure preferisci dare un contributo economico? Oppure, appartieni al popolo dei vigliacchi e preferisci nasconderti e fuggire dalle tue responsabilità? In questo caso degradante e vergognoso, come potrai sfuggire alle mie maledizioni? E comunque ti parlo così perché sei gia nella trappola di
"Questo sistema criminale e parassitario del fondo monetario internazionale di Ali Baba e dei suoi 40 ladroni di Banchieri Ebrei S.p.A., questi non solo non vi concederanno alcuna speranza, ma vi stanno gia portando al disastro totale NUCLEARE! SVEGLIATI BAMBOCCIONE!"

IBAN : IT33E0358901600010570347584,(non detraibili e non deducibili)
Reagite per voi stessi e per i vostri figli!
Quanto a me, io sono solo un contadino, che ha molti figli dal polo Sud al polo Nord e per questo deve MOLTO zappare, MOLTO seminare e Molto faticare per sfamarli tutti, perché a nessuno di loro venga negato il diritto alla VITA!
Per gli "illuminati" e gli USA, la guerra è una necessità così indispensabile che farebbero la guerra pure contro se stessi, e infatti sono capaci di inventarsi dei nemici immaginari come per esempio un certo Bin Laden che non ne sa niente:
http://www.youtube.com/share?p=B5B9B72CBC64AB43
http://www.youtube.com/view_play_list?p=B5B9B72CBC64AB43