martiri: cina viva

http://web.tiscali.it/martiri

CINA

Ondata di arresti a vescovi, sacerdoti, laici della chiesa sotterranea

Città del Vaticano (Fides)

- Una serie di arresti a Pechino, in Hebei, Fujian, Jiangxi, Mongolia Interna sta mettendo in grave difficoltà la Chiesa cattolica non ufficiale proprio nelle zone dove è più diffusa.

Informazioni giunte a Fides affermano che il vescovo non ufficiale di Pechino, mons. Mattia Pei, 82 anni, è stato arrestato agli inizi di aprile.

Mons. Pei, ricercato da anni, era sempre riuscito a sfuggire a controlli e arresti.

Intanto la Kung Foundation di Stanford (Connecticut, USA) afferma che anche il vescovo non ufficiale di Yixian (Hebei), mons. Shi Enxiang è stato arrestato dalla polizia il 13 aprile scorso (Venerdì Santo) a Pechino.

Mons. Shi, 79 anni, è vescovo dall'82.

Ha già passato 30 anni in prigione. L'ultima sua detenzione risale al periodo '90-'93. Le autorità cercarono di catturarlo ancora nel '96, ma mons.

Shi riuscì a sfuggire . È rimasto nascosto fino al 13 aprile.

L'Hebei è la regione con la massima concentrazione di cattolici, circa 1 milione.

È anche il luogo dove vi sono forti comunità di cattolici sotterranei.

Interrogato dall'AFP, mons. Pan Deshi, vescovo patriottico di Baoding (non riconosciuto dal Vaticano) ha detto di "non aver sentito nulla del suo [del vescovo Shi] arresto".

Egli ha anche negato che la polizia lo abbia maltrattato in passato.

http://web.tiscali.it/martiri

La polizia, egli ha dichiarato "ha solo cercato di educarlo".

A questo proposito, anche il portavoce della polizia di Baoding ha dichiarato di "non aver inteso parlare dell'arresto" del vescovo Shi Enxiang.

La Kung Foundation dà notizia di altri arresti:

· P. Li Jianbo, 34 anni, della contea di Mancheng (Hebei), sacerdote della Chiesa sotterranea. È stato arrestato il 19 aprile nella città di Xilinhaute (Mongolia Interna);

· P. Lu Genjun (noto anche come Lu Genyou), 39 anni, prete sotterraneo, arrestato a Baoding (Hebei) prima di Pasqua.

P. Lu è stato condannato immediatamente a 3 anni di prigione ed è ora detenuto nel lager della contea di Gaoyang (Hebei).

Il p. Lu, molto conosciuto dalla polizia, era stato arrestato 3 anni fa il 5 aprile '98 (Domenica delle Palme) e detenuto per breve tempo.

Insieme al p. Lu sono stati arrestati altri 3 sacerdoti della chiesa non ufficiale, i cui nomi non sono noti.

· P. Yin (non è noto il nome completo), sacerdote della chiesa sotterranea, arrestato nella contea di Qingyuan (Hebei) nel gennaio 2001. In aprile è stato condannato a 3 anni di lager.

· P. Feng Yunxiang, arrestato il 13 aprile scorso (Venerdì Santo),nella città di Fuan (Fujian);

· P. Liao Haoqing, settantenne, arrestato il 13 aprile a Fuzhou (Jiangxi). Dopo alcuni giorni è stato rilasciato;

· Ben 13 laici (dei quali non si conosce il nome) sono stati arrestati il 13 aprile scorso a Linchuan (Jiangxi). Rimangono tuttora in detenzione.

Personalità della chiesa di Pechino, hanno dichiarato a Fides che "arresti prima delle feste di Pasqua o di Natale sono piuttosto usuali".

Essi però affermano che quest'anno durante il periodo pasquale vi era una "grande tensione".

Secondo alcuni osservatori l'ondata di arresti - a cui si devono aggiungere le decine di vescovi sotterranei agli arresti domiciliari - rientra nella campagna di eliminazione della chiesa sotterranea lanciata nel '95 e riattizzata dopo la canonizzazione dei martiri cinesi, avvenuta in Vaticano il 1 Ottobre 2000.

Non va esclusa l'ipotesi che il governo, avvicinandosi la data per l'entrata nel WTO (Organizzazione Mondiale del Commercio), voglia eliminare ogni forma di organizzazione non strettamente controllato dallo stato.

Rientrano in questo quadro gli arresti di alcuni professori universitari, dissidenti non violenti per la democrazia, membri della Falun Gong, avvenuti nei giorni scorsi. Secondo stime di accademici cinesi (cfr. Fides 16/3/2001), l'entrata della Cina nel WTO produrrà nel paese centinaia di milioni di disoccupati (Fides 23/04/2001)

http://web.tiscali.it/martiri

Misna

CHINA, 7 SET 2002 (0:16)

Pechino dichiara guerra a motori di ricerca su Internet, bloccati Google e Altavista

Il governo di Pechino ha dichiarato guerra ai motori di ricerca su Internet.

In meno di una settimana le autorità cinesi hanno bloccato l'accesso prima a 'google' e poi ad 'altavista', decisione che ha colto di sorpresa i numerosi utenti di Internet nel Paese asiatico, oltre a suscitare lo stupore e le proteste della comunità 'virtuale' internazionale.

In passato, infatti, Pechino aveva più volte bloccato l'accesso a certi siti stranieri e costretto alcuni di quelli cinesi a rimuovere dal web materiale ritenuto pericoloso o sovversivo.

Mai, però, le autorità avevano deciso di 'oscurare' i motori di ricerca, fondamentali per rintracciare ogni genere di informazione reperibile in rete. Mentre 'altavista' e 'google' sono scomparsi dal web cinese, resta tuttora consultabile 'yahoo', che insieme ad altri 130 noti portali ha firmato di recente un'intesa con Pechino.

Nel documento si impegna a non divulgare informazioni che possano "compromettere la sicurezza dello Stato ed incrinare l'ordine sociale in Cina".

Da anni le autorità cinesi cercano di rafforzare il controllo dell'informazione via Internet, al punto che non hanno esitato ad arrestare diversi giornalisti o creatori di siti web che esprimevano il proprio dissenso attraverso la rete.

Inoltre nel giugno scorso le autorità hanno annunciato la chiusura di migliaia di Internet café, luoghi pubblici dove ci si connette alla rete tramite computer. Nonostante questo, il web continua ad attrarre sempre nuovi utenti: secondo gli ultimi dati disponibili sarebbero ormai 45 milioni i cinesi che navigano su Internet. (LM)


CINA

La Cina fu dichiarata repubblica popolare cinese nel 1949 dal presidente Mao Zedong che subito cercò di purgare la società da tutto ciò che avesse a che fare con la religione, innescando così un periodo di grandi difficoltà per la popolazione che perdura a tutt'oggi.

La situazione dei diritti umani in Cina è tra le peggiori del mondo.

Il suo sistema di "rieducazione mediante il lavoro" costringe ogni anno centinaia di migliaia di persone nei campi di lavoro senza nemmeno un'udienza processuale.

Popolazione - Cina:

1.262.556.787 (2000)

Religioni:

non religiosi e altri 49,58%, cinesi 28,50%, buddisti 8,38%, cristiani 7,25%, etnica tradizionale 4,29%, musulmani 2%

Governo:

comunista.

Capo di stato:

presidente Jiang Zemin

Persecuzione:

A causa della linea dura seguita dal governo ci sono più cristiani prigionieri in Cina che in qualsiasi altro paese del mondo.

La confisca di beni della chiesa e di Bibbie continua, anche di Bibbie stampate ufficialmente dal governo. Il movimento delle chiese domestiche (chiese non registrate e quindi illegali), che raccoglie circa il 90% dei cristiani cinesi, è oggetto di una persecuzione inimmaginabile, eppure resta fedele all'impegno di predicare l'Evangelo, costi quel che costi.

Opportunità missionarie:

nonostante la persecuzione contro la chiesa da parte del governo, si stima che in Cina si convertano a Cristo 1.200 cinesi all'ora.

C'è ancora grande richiesta di Bibbie e un'estrema necessità di innari, studi biblici, materiale di insegnamento, opuscoli e materiale di evangelizzazione.

http://web.tiscali.it/martiri

Misna - CHINA, 18 SET 2002 (0:14)

Arrestato vescovo Chiesa Cattolica clandestina

Monsignor Wei Jingyi, vescovo della Chiesa cattolica clandestina, è stato arrestato dalla polizia nella Cina orientale il 9 settembre.

Monsignor Wei, 44 anni, secondo fonti della 'Cardinal Kung Foundation' di Stanmford (Usa), è stato prelevato dalle forze dell'ordine del governo di Pechino nella città di Qiqihar.

Dal 1987 al 1989 e dal 1990 al 1992 è stato detenuto nei campi di lavoro della Repubblica popolare cinese.

Dalla data dell'arresto non si hanno notizie di monsignor Wei.

Attualmente sono circa 50 i vescovi della Chiesa clandestina incarcerati.

Si calcola che in Cina vi siano otto milioni di fedeli della Chiesa sotterranea e cinque fedeli a quella 'ufficiale'.

Come è noto nel grande Paese asiatico sono presenti la Chiesa "clandestina", fedele al Papa, ma perseguitata dalle autorità comuniste e l'"Associazione patriottica cattolica cinese" considerata espressione della chiesa "ufficiale". (RB)

Avvenire, 17 settembre 2002


http://monarchiabancaria.blogspot.com/
Dio si nasconde, perché gode di essere trovato:
http://fedele.altervista.org/
sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente(fonte SOCCI):
http://web.tiscali.it/martiri




http://yeshua-ha-mashiach-notzri.blogspot.com/


http://pensiero-e-azione.blogspot.com/

http://ilcomandamento.blogspot.com/

http://it.youtube.com/lorenzojhwh

http://simec-aurito.blogspot.com/

http://fedele.altervista.org

http://jhwhinri.blogspot.com

http://immagini-parlanti.blogspot.com



Website Countercontatori di:
lorenzo.scarola@istruzione.it



tutto è per Lui o contro di Lui = " A e W "

Tu da che parte stai?

Cosa di te sarà evidente quando il Signore tornerà?

Infatti, Lui, riguardo a te, sta per tornare molto prima di quello che puoi pensare!
Lorenzo Scarola rappresentante di JHWH è disponibile per costruire il terzo tempio ebraico.


=====================
==========
Lorenzo Scarola approfitta della presente per salutare TUTTI simpaticamente: "Pace e Gioia!"!
Lorenzo Scarola è il creatore della prima moneta internazionale l'AURO o AURITO di proprietà del portatore

Lorenzo Scarola ordina con effetto immediato, nel nome e per il sangue di Gesù Cristo, tutto il bene e tutto il male, secondo quello che ognuno avrà meritato:
"Questo darà ancora, per l'ultima volta, spazio a una SPERANZA politica, prima che il SIGNORE ritorni".

sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente(fonte SOCCI):
http://web.tiscali.it/martiri


Website Counter
contatori di:jhwhinri@gmail.com




Lorenzo Scarola rappresentante di JHWH è disponibile per costruire il terzo Tempio Ebraico sul Monte degli Ulivi come è già stato annunciato dai profeti.
Questo Tempio aprirà il più bel periodo di pace, prosperità e "risveglio" che il genere umano abbia mai conosciuto, insomma si tratta dell'ultima fase del genere umano dedicata allo Spirito Santo.

Lorenzo Scarola dedica questo lavoro al suo Dio Spirito Santo.

  • 1- saluto Nicolò Bellia e all'antropocrazia.

  • 2- saluto tutti gli uomini di "buona volontà"

  • 3- saluto tutti i servitori di Dio

  • 4- saluto tutti i figli di Dio

lorenzo.scarola@istruzione.it

http://www.youtube.com/user/
humanumgenus

http://www.youtube.com/user/
lorenzojhwh


"Insomma, Dio per tutta l'Eternità non vuole essere lodato e ringraziato per poco, ma per molto, molto e moltissimo!
Non neghiamogli questa felicità, diamogli la possibilità di poter operare prodigi in noi."
by lorenzo scarola
Gloria a Dio per sempre!
A te, caro fratello mio, pace
da Lorenzo Scarola,
ore serali 3205708054
lorenzo.scarola@istruzione.it

http://deiverbumdei.blogspot.com

http://www.youtube.com/lorenzojhwh

http://www.youtube.com/humanumgenus



lorenzo scarola, Giacinto Auriti, Gesù di Betlemme e il futuro del genere umano
http://ilmegliodelbene.blogspot.com
http://fedele.altervista.org

lorenzo.scarola@istruzione.it

il vero volto dell'istituzione

Il signoraggio bancario è il nostro

più alto simbolo istituzionale OCCULTATO disonestamente e criminosamente al popolo, questo è il VERO motivo di tutti i MALI che affliggono la nostra falsa democrazia venduta dai massoni ai banchieri ebrei dal suo sorgere.

Pertanto, tutto il Pianeta è fondato sull'immoralità ideologica quanto economica.
Poiché gli illuminati perseguono il progetto di un uomo animale asservito totalmente ("il potere corrompe, ma il potere assoluto corrompe totalmente!"), ecco che essi commettono un crimine mai commesso fino ad ora: CRIMINE di ESTINZIONE SPIRITUALE di tutto il genere umano.

Questo è il più grave Delitto di LESA Maestà e violazione criminale dei principi Costituzionali di base.

Per questo, adesso si cerca di manipolare anche la Costituzione unico nostro baluardo al diritto già criminalizzato.






Nota: REVISIONISMO STORICO

Il problema dei nostri giorni non è quello della complessità e che bisogna studiare molto e moltissimo per poter capire qualcosa.
Ma che bisogna saper cercare nella contro-informazione quelle fonti "genuine" che non ci facciano cadere nella "fosso" del depistaggio.
Una schiera sterminata di "mangia pagnotte S.p.A.", ovvero di: funzionari, massoni, politici e di docenti universitari collaborazionisti del signoraggio bancario, ora hanno reso davvero difficile, non solo la comprensione reale della storia nei suoi avvenimenti, ma anche e soprattutto, rendono incomprensibile la stessa realtà che ci circonda.


Allora, veniamo al dunque:
"sei disposto a sacrificare la vita come me, oppure preferisci dare un contributo economico? Oppure, appartieni al popolo dei vigliacchi e preferisci nasconderti e fuggire dalle tue responsabilità? In questo caso degradante e vergognoso, come potrai sfuggire alle mie maledizioni? E comunque ti parlo così perché sei gia nella trappola di
"Questo sistema criminale e parassitario del fondo monetario internazionale di Ali Baba e dei suoi 40 ladroni di Banchieri Ebrei S.p.A., questi non solo non vi concederanno alcuna speranza, ma vi stanno gia portando al disastro totale NUCLEARE! SVEGLIATI BAMBOCCIONE!"

IBAN : IT33E0358901600010570347584,(non detraibili e non deducibili)
Reagite per voi stessi e per i vostri figli!
Quanto a me, io sono solo un contadino, che ha molti figli dal polo Sud al polo Nord e per questo deve MOLTO zappare, MOLTO seminare e Molto faticare per sfamarli tutti, perché a nessuno di loro venga negato il diritto alla VITA!
Per gli "illuminati" e gli USA, la guerra è una necessità così indispensabile che farebbero la guerra pure contro se stessi, e infatti sono capaci di inventarsi dei nemici immaginari come per esempio un certo Bin Laden che non ne sa niente:
http://www.youtube.com/share?p=B5B9B72CBC64AB43
http://www.youtube.com/view_play_list?p=B5B9B72CBC64AB43