teologia: croce 6

La vittoria di Gesù è alla croce

C'è libertà per voi oggi.

Ma non la otterrete finché non vi inginocchierete davanti a Gesù e sperimenterete la vostra crisi della croce.

La battaglia si combatte prima di andare alla croce.

Ha luogo quando lo Spirito Santo vi affronta!

Lo stesso vale per la rinuncia a sé stessi.

Essa dice: "Il peccato finisce oggi, ora, a questo punto!"

Contraria­mente a quanto affermano molti "predicatori di consolazione", la rinuncia a sé stessi non è un' angoscia che bisogna sopportare o qualche infermità della carne.

La verità del vangelo è che se moriamo con Gesù, sperimenteremo anche la

gloria della sua Risurrezione.

Nel rinnovamento, nella nuova vita, la sua croce è la nostra croce!

La sua morte è la nostra morte e la sua risurrezione è la nostra risurrezione, se ci identifichiamo con lui e ci uniamo a lui, in novità di vita.

Ecco la vera croce che dobbiamo portare.

Ed è questa la croce con cui molti cosiddetti ministri dell'Evangelo l 'hanno fatta finita. La vera croce non ha niente a che fare con belle parole che descrivono la sofferenza del nostro Salvatore e il suo sangue versato sul Calvario.

No, il vero significato della croce è che Gesù ha dato il suo sangue ed è morto per portare le nostre anime malate di peccato nella gloriosa libertà dei figli di Dio, al fine di spezzare ogni nostro legame con il peccato!

Non vorrei predicare a una moltitudine di persone che non sono mai state messe di fronte ai propri peccati e che hanno tentato di entrare nel regno per un'altra strada.

Eppure è proprio questo il caso di folle di cristiani di oggi, che non

sentono mai predicare sulla gravità del peccato.

Per loro è solo una parola senza potenza e che non esige alcuna condanna.

Gesù stesso è la Parola di Dio.

E quando una persona si pente, concorda con le parole di Gesù riguardo al peccato. Così, quando la Bibbia afferma:

"Chi copre le sue colpe non prospererà, ma chi le confessa e le abbandona otterrà misericordia"(proverbi28:13)

Chi è sinceramente pentito concorderà che Gesù, è Colui che ha portato i nostri peccati.

Chi è sinceramente pentito ha l’esperienza di come Gesù si inginocchia accanto a lui e lo invita a guardare la croce vuota.

Gesù dice a quest'uomo:

"Amico, tu hai concordato con la mia Parola sulla necessità di confes­sare e di abbandonare i tuoi peccati. Adesso devi concordare con la mia Parola sul fatto che la mia croce è la tua croce. Sì, questo significa che la mia morte è la tua morte. Ma significa anche la mia vittoria sul dominio del peccato diventa la tua vittoria sul peccato, la mia risurrezione nella gloria della Divinità, la tua stessa risurrezione nella natura divina!".

Come quest'uomo anche noi siamo alla croce malati di peccato, stanchi del nostro fardello. Siamo stati messi di fronte al nostro peccato e sappiamo per esperienza che non possiamo più continuare a indulgervirvi.

E ora nella lettera ai Romani leggiamo del battesimo nella morte di Cristo e dell'essere totalmente uniti a lui in una morte simile alla sua (Romani 6:3-5).

Leggiamo poi le parole dell' apostolo Paolo ai Galati: "Sono stato crocifisso con Cristo... Quelli che sono di Cristo hanno crocifisso la carne con le sue passioni e i suoi desideri"(Galati 2:20 e 5:24).

Gridiamo:

"E' quello che voglio!

Voglio morire al peccato, crocifig­gere i desideri della carne.

Ma come posso farlo?

Come posso ottenere la vittoria di Gesù nella mia vita?

Che cosa mi libererà da questo circolo vizioso di peccato e confessione?"

Carissimissimi, è proprio a questo punto che Gesù viene a noi e dice:

"Ora afferra la mia mano e seguimi nella mia morte, nella mia sepoltura, nella mia risurrezione. Guarda la croce.

Abbracciala. E afferra la mia vittoria!

E' lì che ha avuto luogo la croci­fissione della carne. Tu sei già stato crocifisso sulla mia croce per fede! Per fede ritieniti morto al mondo alla carne e al peccato! Per fede ritieniti risorto a nuova vita!"

Cerco, forse, di nascondere il mio peccato e mi tengo stretto a esso?

Mi costerà tutto!".

Allo stesso modo, quando la Parola di Dio afferma:

"Il salario del peccato è la morte" (Romani 6:23)

Il cuor pentito dirà:

"E' vero, Signore.

Se continuerò a peccare,

il mio peccato mi distruggerà!"

Quest'uomo malato di peccato, cade spezzato e ferito ai piedi della croce.

Egli odia il suo peccato, concorda con la Parola e sa che non può persistere in esso un altro giorno ancora.

Ma si sente impotente.

E teme che in qualsiasi momento potrà ricadere nella sua abitudine.

Come otteniamo la vittoria e la potenza di Gesù nella nostra vita?

Come ci appropriamo della sua risurrezione e della novità di vita?

Innanzi tutto lasciate che vi chieda:

"Come fate a sapere di essere salvati?"

Solo per fede, naturalmente.

La Parola di Dio afferma che noi dobbiamo considerarci viventi per Dio.

La conoscenza della nostra salvezza deriva unicamente dalla nostra fede nella Parola di Dio.

Allo stesso modo dobbiamo prendere la croce, abbracciarla e ricevere la vittoria mediante la fede nella potenza vittoriosa del sangue versato da Gesù.

Dobbiamo ammettere:

Dio, io non ho alcuna potenza. Nego il peccato, e mi ritengo, per fede, morto ad esso e vivente per Dio, per la virtù del nostro Signore Gesù Cristo

(Romani 6:11)..

Si, Amen, Alleluia!


http://monarchiabancaria.blogspot.com/
Dio si nasconde, perché gode di essere trovato:
http://fedele.altervista.org/
sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente(fonte SOCCI):
http://web.tiscali.it/martiri




http://yeshua-ha-mashiach-notzri.blogspot.com/


http://pensiero-e-azione.blogspot.com/

http://ilcomandamento.blogspot.com/

http://it.youtube.com/lorenzojhwh

http://simec-aurito.blogspot.com/

http://fedele.altervista.org

http://jhwhinri.blogspot.com

http://immagini-parlanti.blogspot.com



Website Countercontatori di:
lorenzo.scarola@istruzione.it



tutto è per Lui o contro di Lui = " A e W "

Tu da che parte stai?

Cosa di te sarà evidente quando il Signore tornerà?

Infatti, Lui, riguardo a te, sta per tornare molto prima di quello che puoi pensare!
Lorenzo Scarola rappresentante di JHWH è disponibile per costruire il terzo tempio ebraico.
=====================
==========
Lorenzo Scarola approfitta della presente per salutare TUTTI simpaticamente: "Pace e Gioia!"!
Lorenzo Scarola è il creatore della prima moneta internazionale l'AURO o AURITO di proprietà del portatore

Lorenzo Scarola ordina con effetto immediato, nel nome e per il sangue di Gesù Cristo, tutto il bene e tutto il male, secondo quello che ognuno avrà meritato:
"Questo darà ancora, per l'ultima volta, spazio a una SPERANZA politica, prima che il SIGNORE ritorni".

sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente(fonte SOCCI):
http://web.tiscali.it/martiri


Website Counter
contatori di:jhwhinri@gmail.com




Lorenzo Scarola rappresentante di JHWH è disponibile per costruire il terzo Tempio Ebraico sul Monte degli Ulivi come è già stato annunciato dai profeti.
Questo Tempio aprirà il più bel periodo di pace, prosperità e "risveglio" che il genere umano abbia mai conosciuto, insomma si tratta dell'ultima fase del genere umano dedicata allo Spirito Santo.

Lorenzo Scarola dedica questo lavoro al suo Dio Spirito Santo.

  • 1- saluto Nicolò Bellia e all'antropocrazia.

  • 2- saluto tutti gli uomini di "buona volontà"

  • 3- saluto tutti i servitori di Dio

  • 4- saluto tutti i figli di Dio

lorenzo.scarola@istruzione.it

http://www.youtube.com/user/
humanumgenus

http://www.youtube.com/user/
lorenzojhwh


"Insomma, Dio per tutta l'Eternità non vuole essere lodato e ringraziato per poco, ma per molto, molto e moltissimo!
Non neghiamogli questa felicità, diamogli la possibilità di poter operare prodigi in noi."
by lorenzo scarola
Gloria a Dio per sempre!
A te, caro fratello mio, pace
da Lorenzo Scarola,
ore serali 3205708054
lorenzo.scarola@istruzione.it

http://deiverbumdei.blogspot.com

http://www.youtube.com/lorenzojhwh

http://www.youtube.com/humanumgenus



lorenzo scarola, Giacinto Auriti, Gesù di Betlemme e il futuro del genere umano
http://ilmegliodelbene.blogspot.com
http://fedele.altervista.org

lorenzo.scarola@istruzione.it

il vero volto dell'istituzione

Il signoraggio bancario è il nostro

più alto simbolo istituzionale OCCULTATO disonestamente e criminosamente al popolo, questo è il VERO motivo di tutti i MALI che affliggono la nostra falsa democrazia venduta dai massoni ai banchieri ebrei dal suo sorgere.

Pertanto, tutto il Pianeta è fondato sull'immoralità ideologica quanto economica.

Questo è il più grave Delitto di LESA Maestà e violazione criminale dei principi Costituzionali di base.

Per questo, adesso si cerca di manipolare anche la Costituzione unico nostro baluardo al diritto già criminalizzato.






Nota: REVISIONISMO STORICO

Il problema dei nostri giorni non è quello della complessità e che bisogna studiare molto e moltissimo per poter capire qualcosa.
Ma che bisogna saper cercare nella contro-informazione quelle fonti "genuine" che non ci facciano cadere nella "fosso" del depistaggio.
Una schiera sterminata di "mangia pagnotte S.p.A.", ovvero di: funzionari, massoni, politici e di docenti universitari collaborazionisti del signoraggio bancario, ora hanno reso davvero difficile, non solo la comprensione reale della storia nei suoi avvenimenti, ma anche e soprattutto, rendono incomprensibile la stessa realtà che ci circonda.


Allora, veniamo al dunque:
"sei disposto a dare la vita come me, oppure preferisce dare un contributo?"
Ti dico questo perché:
"Questo sistema criminale e parassitario del fondo monetario internazionale di Ali Baba e dei 40 ladroni di Banchieri Ebrei S.p.A., non solo non vi concederà alcuna speranza, e vi porterà al disastro totale NUCLEARE!"

IBAN : IT33E0358901600010570347584,(non detraibili e non deducibili)