teologia: Martin Luther King

http://web.tiscali.it/martiri

dedicato a Martin Luther King pastore battista - Assertore della non violenza

Le religioni sono fiumi verso uno stesso oceano, viaggi di uno stesso sole. Nessuna religione, in quanto testamento di Dio al suo fedele, predica la violenza o la guerra e addirittura questa, nel nome di Dio.

Tuttavia con dolore, prendiamo atto dell'esatto contrario ed in particolar modo, questo si verifica anzitutto contro noi cristiani.

Oggi siamo in alcuni casi e paesi, perseguitati, umiliati ed uccisi come avveniva un tempo con i romani... In alcuni luoghi ci è vietato ( pena la morte) di tenere in tasca un vangelo o un rosario o di nominare il nome di Cristo!

In alcuni paesi Asiatici ed Africani, i cristiani vivono nel terrore quotidiano e sono alla mercé d'ogni barbaria.

In Arabia Saudita per esempio, se un uomo viene trovato con un vangelo o con un crocifisso è condannato a morte. Questo perché il cristiano ritenuto secondo loro un infedele, cammina su una terra sacra per l'Islam! Ciò però, non è affatto vero, perché né il Corano e ne gli hadith (detti) di Maometto, hanno mai imposto tale divieto. Basti pensare che lo stesso Maometto fu salvato da un monaco cristiano.

Eppure le autorità saudite hanno esteso, il divieto del Corano e degli hadith dalla sola Mecca all'intero territorio nazionale!

Nelle Filippine, i cristiani sono umiliati, accusati di blasfemia, perché credenti nel Figlio di Dio...

Eppure, il Corano, raccomanda la difesa di tutti i credenti (La gente del Libro) infatti, in uno dei passi del Corano, si legge " Se Allah avesse voluto, avrebbe fatto di voi una sola comunità.

Vi ha voluto provare per quello che vi ha dato.

Gareggiate in opere buone: "tutti ritornerete ad Allah ed egli vi informerà a proposito delle cose sulle quali siete discordi" (Corano VIII.2).

L'Islam invece, di questi pazzi ed assassini è l'esatto contrario, penso infatti a questi sufi (Mistici dell'Islam) loro stessi, hanno nel corso del tempo, ucciso senza alcun motivo ed a volte solo per incomprensioni di natura linguistica...

L'esempio di Bin Laden, il nuovo anticristo, un feroce assassino, un malato mentale, è la netta conseguenza dell'abuso della parola di Dio!

In Medio Oriente, poi la religione Islamica, è usata come spada di liberazione di una terra, la Palestina. Anche qui, la religione e quindi il "sacro" anziché frenare l'annientamento di due popoli, attraverso il dialogo ed un reciproco riconoscimento, sigla morte e terrore!

Eppure c'è una Palestina di Cristiani, della quale nessuno mai ne parla, in quanto lo scontro si riduce ad uno scontro fra ebraismo ed islam!

PER NOI PERò IL DIALOGO, è LASTRADA VINCENTE MA SE PROPRIO DOBBIAMO SCEGLIERE, COME CRISTIANI SIAMO CHIAMATI A DIFENDERE ISRAELE, SIA PER MOTIVI RELIGIOSI, perché "è dai giudei che viene la salvezza" (Gv. 4.22), SIA PER MOTIVI POLITICI perché ISRAELE è L'UNICA DEMOCRAZIA DELLA REGIONE!

Questo però non significa, non riconoscere il diritto dei palestinesi, significa che i figli di Abramo, devono fare le opere di Abramo e non dire semplicemente, abbiamo Abramo come padre. (Gv. 8.39)

Attraverso questi e numerosissimi altri esempi, possiamo dire che il più atroce delitto, è quello di usare la Parola di Dio per commettere guerre e predicare odio! Ma l'Islam non è questo!

COSì CHIEDO ALLE AUTORITà ISLAMICHE DI GERUSALEMME, DE IL CAIRO, E ALLE STESSE DELL'ARABIA SAUDITA, DI EMETTERE UNA FATWA (SCOMUNICA) CONTRO QUESTI PAZZI ASSASSINI CHE SEMINANO ODIO E CI STANNO CONDUCENDO AD UN SANGUINOSO SCONTRO DI CIVILTà

http://web.tiscali.it/martiri

Ciò nonostante pur non vedendo alcuna seria presa di posizione da parte di autorità e paesi contro questi assassini, perché è inspiegabile, che paesi come l'Arabia Saudita, non facciano nulla contro il terrorismo, nulla per dimostrare che l'islam non è questo, l'Europa, l'Italia, autorizzano un fiorire di costruzioni di moschee e centri studi, retti spesso equivocamente da gruppi di fede Islamica. In Arabia Saudita, proporre una Chiesa, equivarrebbe alla chiusura delle relazioni diplomatiche, qualora fosse proposta da un governo. Eppure in passato abbiamo avuto eloquentissimi esempi di convivenza fra i figli di Abramo, pensiamo alla Sicilia, alla Spagna, al Libano.

La violenza chiama altra violenza, la guerra altra guerra, e noi con Pio XII° gridiamo: " Mai più la guerra!.. "

Non c'è una guerra giusta, c'è una guerra naturale ed è quella contro, l'individualismo, la fame! Questa guerra si combatte, non con le armi ma con un umanesimo integrale, con il dialogo e la conoscenza.

" Fatti non foste per viver come bruti ma per seguire virtute e conoscenza " diceva, Dante!

La rabbia e l'orgoglio, non appartengono in nessuna maniera al Cristiano, com'è detto: "a me la vendetta, sono io che ricambierò" (Rm. 12.19) al cristiano appartiene la storia di Cristo, prendere dunque posizione, non significa fare le crociate, significa invece accrescere nella conoscenza di Dio, e fare in modo che l'Occidente non offra solo l'immagine industriale e della globalizzazione, l'immagine secolarizzata in nome di un falso progresso, anche se ricava le sue origini dalla tradizione cristiana, ma piuttosto offra la possibilità della carità che consiste, non nella sterile assistenza ma nel recupero della dignità d'ogni singolo individuo! L'Europa deve costituirsi in una coscienza trascendentale, deve imporsi nella forza dell'amore e questo in ordine alle sue origini. L'Europa di Schiller, di Goethe, Dante, Michelangelo...

L'Europa dei grandi Santi come Francesco D'Assisi, l'Europa che ascolta Fatima, Lourdes, Medjugorie, non può che non essere, terra di rispetto, ove la guerra è bandita come strumento d'offesa!

Così il fare ciascuno la propria parte, significa alzare come facevano i giovani Cinesi il libretto rosso di Mao, il nostro libretto è il vangelo di Cristo per il nostro pellegrinaggio, che dobbiamo alzare con la mano destra per dire che siamo qui per predicare che Cristo è "la Via, la Verità, la vita" (Gv. 14.6).

Predicare però non è imporre, è donare; Gesù Cristo ha annunciato non ha imposto nulla... Così noi dobbiamo come figli di Abramo, fare le opere di Abramo (Gv. 8.39) e le opere di Abramo sono: "Il Signore provvede" (Gn. 22.14).

I martiri di tutte le ingiustizie ed oppressioni, sono tutti uguali, essi sono i fianchi di Dio, essi risplenderanno come lo splendore del firmamento (Dn.12.3) essi, piaccia o no, sono il modello e la storia di Gesù Cristo!

Il martirio è la sopportazione, è la croce "senza lasciarsi intimidire in nulla dagli avversari" (Fil.1.28).

Ora dichiarando che Gesù non ha fondato una nuova religione ma ha dato in Lui, compimento a quella ebraica, sappiamo anche che "attendiamo alla nostra salvezza con timore e tremore (Fil.2.12), sappiamo anche come diceva S. Agostino che tutto quello che è successo a Cristo deve succedere ai Cristiani...

  • la massoneria è la società strumentalizzante lo stato costituzionale,
  • la classe dominante è la società strumentalizzante lo stato socialista,
  • il sindacato di maggioranza degli azionisti è la società strumentalizzante la società anonima o la multinazionale,la corrente è la società strumentalizzante il partito politico.
Per esattezza terminologica e concettuale teniamo a precisare che per soggettività strumentale deve intendersi quella che nell'ordine gerarchico pone al primo posto lo strumento e al secondo posto la persona umana. (Prof. Auriti)

http://yeshua-ha-mashiach-notzri.blogspot.com/

http://pensiero-e-azione.blogspot.com/

http://ilcomandamento.blogspot.com/

http://it.youtube.com/lorenzojhwh


http://fedele.altervista.org

http://it.youtube.com/humanumgenus

DULCIS IN FUNDO
http://rivoluzione-culturale.blogspot.com





Website Countercontatori di:lorenzo.scarola@istruzione.it
var pageTracker = _gat._getTracker("UA-3280479-30");

Martiri dei nostri giorni

http://web.tiscali.it/martiri









Quello che noi possiamo fare, è solo sviluppare la forza della preghiera, poiché solo attraverso di essa potremmo come il servo di Eliseo, comprendere che "il monte è pieno di cavalli e di carri di fuoco" e dire "non temere, perché i nostri sono più numerosi dei loro" (2.Re 6.16-17).

Il monachesimo non aveva ne eserciti, ne armi, eppure con Cluny, hanno cambiato il mondo!

La preghiera infatti, è conoscenza e dialogo con Dio, la preghiera è ottenere "il pensiero di Cristo" (l Cor. 2.16).

La preghiera è vivere l'altro non come un ostacolo, ma come un oppresso di Satana nell'attesa che "il Dio della pace stritolerà ben presto satana sotto i vostri piedi" (Rm. 16.20). L'uomo deve quindi con la preghiera fare pace con Dio e questo per i Cristiani è il primo dei loro doveri, in quanto la sfera dello stesso dialogo interreligioso non può prescindere dalla unità della Chiesa Cristiana!

L'essere ancora divisi è mantenere ancora Cristo sulla Croce!

Così quando capiremo, e questo solo attraverso la preghiera, che indistintamente dal credo, è il divino che deve essere esaltato, l'uomo sarà non più Caino ma Saulo che diventa Paolo...

Il Concilio, ci chiama al dialogo interreligioso rispettando quanto di vero c'è, in tutte le religioni ma tenendo comunque e inderogabilmente presente che in Cristo, è finita ogni religione in quanto è l'Unica ed Unica Parola. Ed è per questo ed a motivo del vangelo (Cfr. Fil. 1.5) che dobbiamo saper distinguere, il criminale dal santo di Dio a qualunque credo religioso appartenga.

Dobbiamo così piacere a Cristo (Cfr. 1.10) predicando Cristo! Il problema è, che ciò si pensa sia affare di preti, invece no! Predicare e testimoniare Cristo è compito di ogni battezzato.

Cominciamo quindi con l'uso della Bibbia, magari tascabile, ricordando che la sapienza di Dio và "legata alle dita e scritta sUlla tavola del cuore" (Cfr. Pv. 7.1-3). Ricordo J. Weshey della Chiesa Metodista, quando diceva diveniamo "Homo unius libris" uomo di un solo libro.

E questo perché l'ignoranza delle scritture, ha detto S.S. Giovanni Paolo II, è ignoranza di Cristo. Dobbiamo conoscere per dialogare, dobbiamo dialogare per capire, dobbiamo capire per intervenire, dobbiamo intervenire per operare, dobbiamo operare per testimoniare chi siamo.

Com'è scritto: " vi riconosceranno dalle vostre opere " e perché " dove sarà il tuo tesoro, là sarà anche il tuo cuore" (Mt.6.21).

Così nessuna guerra di religione, nessun odio ma con Esteve Alcolea diciamo: " Cerchiamo di comprenderci!

Non mi importa se sei uomo o donna, se sei nero o bianco, se intendi bene la mia lingua e io la tua. Non mi importa dove sei nato. Non importa se abbiamo fedi diverse. Nulla di ciò importa. Perché delle differenze non faremo discriminazioni. Perché siamo chiamati a vive insieme. Dammi qui la tua mano.

Vedrai ci comprenderemo".

http://web.tiscali.it/martiri

Dott. Francesco Regina Responsabile Parrocchiale S. M. Assunta per il dialogo ecumenico ed interreligioso .

Grumo Appula ( Ba )


http://monarchiabancaria.blogspot.com/
Dio si nasconde, perché gode di essere trovato:
http://fedele.altervista.org/
sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente(fonte SOCCI):
http://web.tiscali.it/martiri




http://yeshua-ha-mashiach-notzri.blogspot.com/


http://pensiero-e-azione.blogspot.com/

http://ilcomandamento.blogspot.com/

http://it.youtube.com/lorenzojhwh

http://simec-aurito.blogspot.com/

http://fedele.altervista.org

http://jhwhinri.blogspot.com

http://immagini-parlanti.blogspot.com



Website Countercontatori di:
lorenzo.scarola@istruzione.it



tutto è per Lui o contro di Lui = " A e W "

Tu da che parte stai?

Cosa di te sarà evidente quando il Signore tornerà?

Infatti, Lui, riguardo a te, sta per tornare molto prima di quello che puoi pensare!

Lorenzo Scarola è il creatore della prima moneta internazionale l'AURO o AURITO di proprietà del portatore

Lorenzo Scarola ordina in maniera immediata, nel nome di Gesù Cristo, tutto il bene e tutto il male, secondo quello che ognuno avrà meritato: "Questo darà ancora, per l''ultima volta, spazio a una SPERANZA politica, prima che il SIGNORE ritorni".

sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente(fonte SOCCI):
http://web.tiscali.it/martiri


Website Counter
contatori di:jhwhinri@gmail.com



======================
==========
Lorenzo Scarola rappresentante di JHWH è disponibile per costruire il terzo Tempio Ebraico sul Monte degli Ulivi come è già stato annunciato dai profeti.
Questo Tempio aprirà il più bel periodo di pace, prosperità e "risveglio" che il genere umano abbia mai conosciuto, insomma si tratta dell'ultima fase del genere umano dedicata allo Spirito Santo.

Lorenzo Scarola dedica questo lavoro al suo Dio Spirito Santo.

  • 1- saluto Nicolò Bellia e all'antropocrazia.

  • 2- saluto tutti gli uomini di "buona volontà"

  • 3- saluto tutti i servitori di Dio

  • 4- saluto tutti i figli di Dio

lorenzo.scarola@istruzione.it

http://www.youtube.com/user/
humanumgenus

http://www.youtube.com/user/
lorenzojhwh


"Insomma, Dio per tutta l'Eternità non vuole essere lodato e ringraziato per poco, ma per molto, molto e moltissimo!
Non neghiamogli questa felicità, diamogli la possibilità di poter operare prodigi in noi." by lorenzo scarola
Gloria a Dio per sempre!
A te, caro fratello mio, pace
da Lorenzo Scarola,
ore serali 3205708054
lorenzo.scarola@istruzione.it

http://deiverbumdei.blogspot.com

http://www.youtube.com/lorenzojhwh

http://www.youtube.com/humanumgenus



lorenzo scarola, Giacinto Auriti, Gesù di Betlemme e il futuro del genere umano
http://ilmegliodelbene.blogspot.com
http://fedele.altervista.org

lorenzo.scarola@istruzione.it

il vero volto dell'istituzione

Il signoraggio bancario è il nostro

più alto simbolo istituzionale OCCULTATO disonestamente e criminosamente al popolo, questo è il VERO motivo di tutti i MALI che affliggono la nostra falsa democrazia venduta dai massoni ai banchieri ebrei dal suo sorgere.

Questo è il più grave Delitto di LESA Maestà e violazione criminale dei principi Costituzionali di base.

Per questo, adesso si cerca di manipolare anche la Costituzione unico nostro baluardo al diritto già criminalizzato.






Nota: REVISIONISMO STORICO

Il problema dei nostri giorni non è quello della complessità e che bisogna studiare molto e moltissimo per poter capire qualcosa.
Ma che bisogna saper cercare nella contro-informazione quelle fonti "genuine" che non ci facciano cadere nella "fosso" del depistaggio.
Una schiera sterminata di "mangia pagnotte S.p.A.", ovvero di: funzionari, massoni, politici e di docenti universitari collaborazionisti del signoraggio bancario, ora hanno reso davvero difficile, non solo la comprensione reale della storia nei suoi avvenimenti, ma anche e soprattutto, rendono incomprensibile la stessa realtà che ci circonda.


Allora, veniamo al dunque: "sei disposto a dare la vita come me, oppure preferisce dare un contributo?"
IBAN : IT33E0358901600010570347584,(non detraibili e non deducibili)