teologia: I DISCEPOLI

http://web.tiscali.it/martiri

http://utenti.lycos.it/amenalleluia

http://members.xoom.virgilio.it/martiri

IL RISORTO INCONTRA I DISCEPOLI

Gv 21,1-14

PROTOTIPO DELL'INCONTRO COL RISORTO

DAL VANGELO SECONDO GIOVANNI

[1]Dopo questi fatti, Gesù si manifestò di nuovo ai discepoli sul mare di Tiberìade. E si manifestò così: [2]si trovavano insieme Simon Pietro, Tommaso detto Dìdimo, Natanaèle di Cana di Galilea, i figli di Zebedèo e altri due discepoli. [3]Disse loro Simon Pietro: «Io vado a pescare». Gli dissero: «Veniamo anche noi con te». Allora uscirono e salirono sulla barca; ma in quella notte non presero nulla.

[4]Quando gia era l'alba Gesù si presentò sulla riva, ma i discepoli non si erano accorti che era Gesù. [5]Gesù disse loro: «Figlioli, non avete nulla da mangiare?». Gli risposero: «No». [6]Allora disse loro: «Gettate la rete dalla parte destra della barca e troverete». La gettarono e non potevano più tirarla su per la gran quantità di pesci. [7]Allora quel discepolo che Gesù amava disse a Pietro: «E` il Signore!». Simon Pietro appena udì che era il Signore, si cinse ai fianchi il camiciotto, poiché era spogliato, e si gettò in mare. [8]Gli altri discepoli invece vennero con la barca, trascinando la rete piena di pesci: infatti non erano lontani da terra se non un centinaio di metri.

[9]Appena scesi a terra, videro un fuoco di brace con del pesce sopra, e del pane. [10]Disse loro Gesù: «Portate un po’ del pesce che avete preso or ora». [11]Allora Simon Pietro salì nella barca e trasse a terra la rete piena di centocinquantatrè grossi pesci. E benché fossero tanti, la rete non si spezzò. [12]Gesù disse loro: «Venite a mangiare». Enessuno dei discepoli osava domandargli: «Chi sei?», poiché sapevano bene che era il Signore.

[13]Allora Gesù si avvicinò, prese il pane e lo diede a loro, e così pure il pesce. [14]Questa era la terza volta che Gesù si manifestava ai discepoli, dopo essere risuscitato dai morti.

NOTTE-NULLA

ALBA-GESÙ

DA SÉ - NIENTE DA MANGIARE

CON GESÙ - GRANDE ABBONDANZA DI PESCI

A DESTRA

non importa sapere perché a destra e non a sinistra, ma sapere che è un'indicazione precisa

IL RICONOSCIMENTO

LA RETE PIENA DI PESCI

Lc 5,1-11: sulla tua parola getteremo le reti... le reti si rompevano

...stavolta non si spezza!

centocinquantatre numero simbolico:

le specie dei pesci conosciute allora

1+2+...17= 153: numero geometrico che corrisponde ai popoli rappresentativi di tutto il mondo nel giorno di pentecoste

esprime l'abbondanza divina

ACCANTO A GESÙ FUOCO PESCE E PANE

VENITE A MANGIARE

Allusione all'eucaristia

NESSUNO GLI FACEVA DOMANDE PERCHÉ SAPEVANO CHE ERA LUI

GESÙ SI FA INCONTRARE

NELLA QUOTIDIANITÀ

i suoi discepoli stanno pescando, come la prima volta in cui il Signore li ha chiamati

A PARTIRE DALLA PROPRIA INDIGENZA

senza Gesù, si pesca tutta la notte senza prendere nulla

SENZA ESONERARE L'UOMO DALLA SUA AZIONE

Gesù non dispensa dalla fatica i pescatori ma interviene a correggere la loro azione

IN GRUPPO

Pietro - barca - rete: elementi ecclesiali: Cristo non si incontra singolarmente ma nella comunità dei suoi discepoli

La risurrezione fonda la chiesa

NEL MEMORIALE DEI BENEFICI RICEVUTI

il nuovo miracolo ricalca il vecchio, originario

Sviluppare la capacità memoriale

CON LO STILE DEL SERVO

'Allo spezzare il pane': amore sino alla fine. Anche dopo la risurrezione, Gesù non ha perso il gusto del servizio. Il Glorificato continua a regnare nel servizio, continua lo stile della lavanda dei piedi. Il Gesù del grembiule. Un Gesù servizievole e fraterno (e beato chi non si scandalizza di me!).

GESÙ SI FA RICONOSCERE

NON DA MADDALENA

Gv 20,13: "hanno portato via il mio Signore e non so dove lo hanno posto": si ferma alla materialità, alla relazione di causa ed effetto, rimane all'esterno del sepolcro, l'assenza del corpo la fa pensare al semplice trafugamento

NON DA PIETRO

Gv 20,4: Arriva per secondo al sepolcro, l'altro discepolo lo lascia entrare per primo in considerazione del suo ruolo, ma è quest'ultimo che vede e crede. Pietro è il garante della tomba vuota, ma non oltrepassa la soglia.

Non - potremmo dire - l'azione ma la contemplazione, non Pietro, il capo, l'irruento, che si tuffa immediatamente in mare

MA DAL DISCEPOLO DELL'AMORE

È lui che la prima volta capisce che è avvenuta la risurrezione (Gv 20,8:"Vide e credette"). È lui che lo riconosce la seconda volta (Gv 21,7 "È il Signore!").

Tante volte il Signore ci passa accanto e non ce ne accorgiamo neppure

L'innamorato.

Il contemplativo, quello che ragiona non secondo la carne, ma col cuore Non si vede bene che col cuore.

Questo ci permette di superare lo scoglio della razionalità: i discepoli non fanno domande, perché sanno. Sanno non per una conoscenza intellettuale ma affettiva, sanno col tipo di conoscenza che è la fede, perché la risurrezione è un avvenimento accaduto nella storia, ma di una storicità diversa da quella degli altri avvenimenti del Gesù prepasquale. Storico è ilo sepolcro vuoto, l'incontro col Risorto avviene nella fede, col cuore innamorato.

G

esù risorto incontra i discepoli sul lago di Tiberiade

Dal vangelo secondo Giovanni

[CAP 21]

[1] Dopo questi fatti, Gesù si manifestò di nuovo ai discepoli sul mare di Tiberìade. E si manifestò così: [2] si trovavano insieme Simon Pietro, Tommaso detto Dìdimo, Natanaèle di Cana di Galilea, i figli di Zebedèo e altri due discepoli.

[3] Disse loro Simon Pietro: «Io vado a pescare». Gli dissero: «Veniamo anche noi con te». Allora uscirono e salirono sulla barca; ma in quella notte non presero nulla.

[4] Quando già era l'alba Gesù si presentò sulla riva, ma i discepoli non si erano accorti che era Gesù. [5] Gesù disse loro: «Figlioli, non avete nulla da mangiare?».

Gli risposero: «No». [6] Allora disse loro: «Gettate la rete dalla parte destra della barca e troverete». La gettarono e non potevano più tirarla su per la gran quantità di pesci. [

7] Allora quel discepolo che Gesù amava disse a Pietro: «E` il Signore!». Simon Pietro appena udì che era il Signore, si cinse ai fianchi il camiciotto, poiché era spogliato, e si gettò in mare. [8] Gli altri discepoli invece vennero con la barca, trascinando la rete piena di pesci: infatti non erano lontani da terra se non un centinaio di metri.

[9] Appena scesi a terra, videro un fuoco di brace con del pesce sopra, e del pane. [10] Disse loro Gesù: «Portate un po’ del pesce che avete preso or ora».

[11 ]Allora Simon Pietro salì nella barca e trasse a terra la rete piena di centocinquantatrè grossi pesci. E benché fossero tanti, la rete non si spezzò.

[12] Gesù disse loro: «Venite a mangiare». E nessuno dei discepoli osava domandargli: «Chi sei?», poiché sapevano bene che era il Signore.

[13] Allora Gesù si avvicinò, prese il pane e lo diede a loro, e così pure il pesce. [14] Questa era la terza volta che Gesù si manifestava ai discepoli, dopo essere risuscitato dai morti.


http://monarchiabancaria.blogspot.com/
Dio si nasconde, perché gode di essere trovato:
http://fedele.altervista.org/
sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente(fonte SOCCI):
http://web.tiscali.it/martiri




http://yeshua-ha-mashiach-notzri.blogspot.com/


http://pensiero-e-azione.blogspot.com/

http://ilcomandamento.blogspot.com/

http://it.youtube.com/lorenzojhwh

http://simec-aurito.blogspot.com/

http://fedele.altervista.org

http://jhwhinri.blogspot.com

http://immagini-parlanti.blogspot.com



Website Countercontatori di:
lorenzo.scarola@istruzione.it



tutto è per Lui o contro di Lui = " A e W "

Tu da che parte stai?

Cosa di te sarà evidente quando il Signore tornerà?

Infatti, Lui, riguardo a te, sta per tornare molto prima di quello che puoi pensare!