martiri: chiesa perseguitata*

MAOMETTO ERA UN PEDOFILO?

http://web.tiscali.it/martiri

-------------------------

Parvez Masih, un insegnante cristiano, affronta l'obiettivo come se si trovasse sul palco di un teatro. Le catene che indossa per la causa di Cristo sono messe in mostra per il mondo.

Cristiani Pakistani alla ribalta per Cristo

- La maggioranza dei fratelli nel Signore, incoraggiati dalle mie catene, hanno avuto più ordine nell’annunciare senza paura la parola di Dio.” Filippesi. 1,14

L’apostolo Paolo aveva familiarità con le catene e ne conosceva le virtù di testimoni per Cristo. S. Paolo inoltre ricorda che siamo “uomini condannati a morte, poiché siamo diventati uno spettacolo al mondo, agli angeli e agli uomini” (1 Cor. 4,9)

L’insegnante Cristiano Parvez Misah è stato accusato ingiustamente di blasfemia nei confronti di Maometto (vedi notiziario n° 7/2001 di Uomoni Nuovi)

---------------------------------------------------

L'unica volta in cui nel Nuovo Testamento appare la parola greca theatron, teatro, è in un pungente capitolo di 1 Corinzi 4:6-21. L'apostolo ricorda a una chiesa debole, apatica, che siamo "uomini condannati a morte; poiché siamo diventati uno spettacolo (theatron) al mondo, agli angeli e agli uomini" (1 Corinzi 4:9).

http://web.tiscali.it/martiri

L'insegnante cristiano Parvez Misah è stato accusato ingiustamente di blasfemia nei confronti di Maometto (vedi notiziario N. 7/2001 ) allo stesso modo in cui l'apostolo Paolo era stato accusato di costituire una minaccia per il governo e per le religioni imperanti. Come Paolo, Parvez in prigione è diventato un pubblico spettacolo per le bande incollerite di fanatici musulmani e per le autorità curiose.

Il nostro fratello in Cristo Parvez è stato accusato di blasfemia nei confronti di Maometto in base alla legge 295c e rischia attualmente una condanna a morte. Quando a scuola i suoi allievi gli chiesero se era vero che Maometto aveva una moglie di nove anni, Parvez ne pronunciò senza malizia il nome, Aisha, e li esortò a consultare il Corano.

Essi si rivolsero allora al capo della moschea che si arrabbiò perché era stata loro rivelata quella verità. L'estate scorsa il compagno di cella musulmano di Parvez nel carcere distrettuale di Siaikot, strappò la Bibbia dell'insegnante e lo colpì in faccia con un bicchiere che si ruppe e ferì Parvez a un occhio. Da allora Parvez è stato trasferito in una minuscola cella d'isolamento, costretto a espletare i suoi bisogni fisiologici nello stesso ambiente in cui dorme e a prendere il cibo attraverso le sbarre.

Il 3 agosto 2002, nel corso di un'udienza processuale, Parvez ha rivolto lo sguardo verso i nostri colleghi della missione per la chiesa perseguitata, e ha detto: "Voglio ringraziare e fratelli e le sorelle che mi stanno aiutando. Voglio dir loro che sono innocente, che non sono colpevole di blasfemia nei confronti di Maometto e li esorto a continuare a pregare per me".

Pregate per lui.

Diversi leader della comunità islamica hanno parlato in favore di Parvez.

Sebbene il Corano esorti a "uccidere gli infedeli", non dobbiamo dare per scontato che tutti i musulmani desiderino perseguitare i cristiani.

Gli attacchi contro i cristiani in Pakistan affondano spesso le loro radici nell'ignoranza, nell'avidità, nella rabbia e nella disinformazione.

Lo stesso scenario si ripete nel teatro dei santi nel Nuovo Testamento.

È importante ricordare che il nostro Dio sovrano provvede opportunità ai cristiani. Considerare quest'opportunità sul palcoscenico del mondo come buona o cattiva rappresenta unicamente la nostra limitata visione fisica.

Pregate affinché Parvez continui a usare ogni secondo della sua vita per vivere come testimone di Cristo.

Ha uno spirito di martire, di testimone, non un complesso di martire che racchiude la volontà di morire.

Chiedetevi: Vate la pena rischiare la mia vita e la mia autostima per stare di fronte ad avvocati, giudici e platee non credenti come testimoni amorevoli di Gesù Cristo?

Per comunicare e protestare con le autorità pakistane riguardo a Parvez e ad altri cristiani qui menzionati, scrivete al seguente indirizzo: Presidente del Pakistan Pervez Musharraf - President House - Aiwan-E-Saddar - Islamabad, Pakistan

Scrivete messaggi di incoraggiamento a Parvez Masih al seguente indirizzo:

Parvez Masih – Prìsoner of 295c - District Jail - Siaikot, Pakistan

Pazzi per Cristo

I cristiani del Pakistan si identificano con le sofferenze di Cristo anche per il fatto di essere "disprezzati" (1 Corinzi 4:10).

Sono considerati "pazzi a causa di Cristo", costretti a vivere come operai meno pagati.

Alcuni non vogliono continuare a soffrire in questo modo e si convertono all'Islam per avere impieghi meglio remunerati.

In un precedente notiziario (N.5/2001) abbiamo scritto del padre di Zeba, Shahf Masih, un operaio generico.

Sua moglie morì tra le fiamme appiccate da musulmani perché aveva protestato contro le percosse di cui era stata vittima la figlia Zeba.

la missione per la chiesa perseguitata

ha mandato aiuti economici alla famiglia per pagare i suoi debiti.

Alcuni cristiani hanno venduto un rene per sfuggire a situazioni del genere.

I loro superiori musulmani li tentano: "Se accetti Maometto ti condoneremo il debito".

Molti cristiani sono costretti a decidere quale sia il debito più gravoso: il peccato con la dannazione eterna o la povertà con la gloria eterna. Vale la pena scegliere Gesù, il nostro Redentore?

http://web.tiscali.it/martiri

Marrìam Bibi

È una giovane cristiana pakistana che vive a Nashatabad, Faisalabad.

Suo padre, Mukhtar, lavora in una fabbrica di mattoni e sua madre fa le pulizie in case

di musulmani. Marriam era a casa con il fratellino quando entrarono tré uomini. Due di

essi trattennero all'esterno il fratellino mentre il terzo, AbduI Majed, la stuprava.

Il padre di Marriam tornò a casa e li colse sul fatto, ma non riuscì a far valere le sue ragioni di fronte alle autorità che gli dissero: "Non c'è niente che tu possa fare. Questo è un paese musulmano e noi possiamo fare quello che vogliamo".

È una tragedia, eppure essere disprezzati dagli uomini significava poco per l'apostolo Paolo di fronte alla gloria che sarebbe giunta in seguito.

"Fino a questo momento, noi abbiamo fame e sete. Siamo nudi, schiaffeggiati e senza fissa dimora, e ci affatichiamo lavorando con le nostre proprie mani", continua l'apostolo Paolo (1 Corinzi 4:11-12). Non c'è da meravigliarsi che alcuni storici ritengano che molti nella chiesa respinsero Paolo quando fece ritorno da una visita a Corinto. Non volevano essere associati al suo mondo. Nel primo capitolo della stessa lettera l'apostolo scrive loro che "Dio ha scelto le cose pazze del mondo per svergognare i sapienti; Dio ha scelto le cose deboli del mondo per svergognare le forti; Dio ha scelto le cose ignobili del mondo e le cose disprezzate, anzi le cose che non sono, per ridurre al niente le cose che sono, perché nessuno si vanti di fronte a Dio" (1 Corinzi 1:27:29).

Persino oggi nella chiesa c'è qualcuno che non crede che la "potenza" di cui l'apostolo scrive in 1 Corinzi 4:20 possa manifestarsi in un gruppo di cristiani afflitti da povertà e disprezzati. Ci vogliono gli occhi della fede per credere che il sanguinante corpo di Cristo è più che vincitore per mezzo di lui.

Sopportare la persecuzione

Sono molti i cristiani spinti alla ribalta in Pakistan.

La mattina del 5 agosto 2002 un gruppo di musulmani fanatici prese d'assalto la scuola internazionale di Murree.

I nostri colleghi pakistani della missione per la chiesa perseguitata riferiscono che si è trattato del primo attacco contro una scuola cristiana da quando il Pakistan si è costituito come nazione nel 1947 e raccontano: "Ci siamo precipitati sul luogo, a sei ore d'auto dalla nostra sede.

Non abbiamo potuto entrare nella scuola perché la polizia l'aveva sigillata. Grazie a Dio nessuno dei 160 studenti e insegnanti è stato ucciso.

I terroristi, giovani in tuta da ginnastica, avevano preso di mira il cancello principale con una scarica di proiettili, uccidendo cinque impiegati della scuola e un passante e ferendo in modo grave altri cinque impiegati. Tra le vittime c'erano anche dei musulmani. Dobbiamo pregare pure per le loro famiglie.

Al cancello è stata ritrovata una lettera firmata da un'organizzazione musulmana denominata La vendetta della jihad.

Per sette ore abbiamo seguito su strade polverose il carro funebre che riportava al loro villaggio i corpi di due cristiani.

Babar Masih, ventiquattrenne, era addetto alla ricezione nella scuola e avrebbe dovuto sposarsi in dicembre. Javed Masih, quarantunenne, padre di tré figli, era cuoco nell'istituto. Arrivati al villaggio siamo stati accolti da una folla di persone in lutto….. ecc… un dolore e un orrore senza fine… ecc….

MAOMETTO ERA UN PEDOFILO? http://web.tiscali.it/martiri

Se c’è una cosa che mi manda in bestia è proprio questa!

La storia va interpretata e spiegata con la storia!

Ne noi cristiani possiamo essere ignoranti del metodo con cui si devono studiare le Sacre Scritture, come, purtroppo, sono ignoranti i musulmani e i Testimoni di Geova che hanno una interpretazione letterale o fondamentalista delle Scritture e che non sanno cosa significa la interpretazione storico-critica.

Nelle S. Scritture vi è un fondamento teologico eterno, ovvero delle verità rivelate intangibili, che necessariamente sono rivestite di quelle categorie culturali linguistiche e di mentalità proprie di quei profeti che hanno materiaLmente scritto le S. Scritture.

Se Dio volesse oggi per la prima volta riscrivere le S. Scritture, la rivelazione sarebbe la stessa, ma si rivestirebbe della sensibilità degli uomini del nostro tempo.

Bisogna distinguere quindi il vestito dal corpo.

Quello che è importante è il corpo (la verità teologica), non il vestito (la sensibilità di 1500 anni fa o le particolari condizioni sociali del profeta) che giustamente deve e può cambiare, perché l’umanità si evolve e si perfeziona continuamente pur essendo guidata da leggi eterne ed immutabili che fedelmente guidano al bene e al vero.

Il grande profeta Maometto se lo giudichiamo con la nostra sensibilità è un pedofilo!

Ma realmente non può esserlo!

Poteva il grande profeta Maometto dare scandalo ai suoi contemporanei e pregiudicare la sua missione e la credibilità della rivelazione che gli era stata affidata? Certo che no!

Maometto, ha preso in moglie una bambina (e forse all’epoca era già donna, visto che la vita media era di 40 anni) di nove anni, ma questo era del tutto normale per la consuetudine dell’epoca.

Anche Maria la madre di Gesù per i nostri attuali criteri di giudizio non era che una adolescente, eppure fu data legalmente in moglie a Giuseppe.

Per me, che sono un innamorato dell’islam è una grande sofferenza vedere i fratelli musulmani barcollare nelle tenebre dell’ignoranza, ignoranza che nuoce grandemente prima a loro e poi agli altri, perché mettono sullo stesso livello sia il corpo della rivelazione che la forma del vestito.

A tutti pace. http://web.tiscali.it/martiri


http://monarchiabancaria.blogspot.com/
Dio si nasconde, perché gode di essere trovato:
http://fedele.altervista.org/
sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente(fonte SOCCI):
http://web.tiscali.it/martiri




http://yeshua-ha-mashiach-notzri.blogspot.com/


http://pensiero-e-azione.blogspot.com/

http://ilcomandamento.blogspot.com/

http://it.youtube.com/lorenzojhwh

http://simec-aurito.blogspot.com/

http://fedele.altervista.org

http://jhwhinri.blogspot.com

http://immagini-parlanti.blogspot.com



Website Countercontatori di:
lorenzo.scarola@istruzione.it



tutto è per Lui o contro di Lui = " A e W "

Tu da che parte stai?

Cosa di te sarà evidente quando il Signore tornerà?

Infatti, Lui, riguardo a te, sta per tornare molto prima di quello che puoi pensare!



=====================
==========
Lorenzo Scarola approfitta della presente per salutare TUTTI simpaticamente: "Pace e Gioia!"!
Lorenzo Scarola è il creatore della prima moneta internazionale l'AURO o AURITO di proprietà del portatore

Lorenzo Scarola ordina con effetto immediato, nel nome e per il sangue di Gesù Cristo, tutto il bene e tutto il male, secondo quello che ognuno avrà meritato:
"Questo darà ancora, per l'ultima volta, spazio a una SPERANZA politica, prima che il SIGNORE ritorni".

sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente(fonte SOCCI):
http://web.tiscali.it/martiri


Website Counter
contatori di:jhwhinri@gmail.com




Lorenzo Scarola rappresentante di JHWH è disponibile per costruire il terzo Tempio Ebraico sul Monte degli Ulivi come è già stato annunciato dai profeti.
Questo Tempio aprirà il più bel periodo di pace, prosperità e "risveglio" che il genere umano abbia mai conosciuto, insomma si tratta dell'ultima fase del genere umano dedicata allo Spirito Santo.

Lorenzo Scarola dedica questo lavoro al suo Dio Spirito Santo.

  • 1- saluto Nicolò Bellia e all'antropocrazia.

  • 2- saluto tutti gli uomini di "buona volontà"

  • 3- saluto tutti i servitori di Dio

  • 4- saluto tutti i figli di Dio

lorenzo.scarola@istruzione.it

http://www.youtube.com/user/
humanumgenus

http://www.youtube.com/user/
lorenzojhwh


"Insomma, Dio per tutta l'Eternità non vuole essere lodato e ringraziato per poco, ma per molto, molto e moltissimo!
Non neghiamogli questa felicità, diamogli la possibilità di poter operare prodigi in noi."
by lorenzo scarola
Gloria a Dio per sempre!
A te, caro fratello mio, pace
da Lorenzo Scarola,
ore serali 3205708054
lorenzo.scarola@istruzione.it

http://deiverbumdei.blogspot.com

http://www.youtube.com/lorenzojhwh

http://www.youtube.com/humanumgenus



lorenzo scarola, Giacinto Auriti, Gesù di Betlemme e il futuro del genere umano
http://ilmegliodelbene.blogspot.com
http://fedele.altervista.org

lorenzo.scarola@istruzione.it

il vero volto dell'istituzione

Il signoraggio bancario è il nostro

più alto simbolo istituzionale OCCULTATO disonestamente e criminosamente al popolo, questo è il VERO motivo di tutti i MALI che affliggono la nostra falsa democrazia venduta dai massoni ai banchieri ebrei dal suo sorgere.

Pertanto, tutto il Pianeta è fondato sull'immoralità ideologica quanto economica.
Poiché gli illuminati perseguono il progetto di un uomo animale asservito totalmente ("il potere corrompe, ma il potere assoluto corrompe totalmente!"), ecco che essi commettono un crimine mai commesso fino ad ora: CRIMINE di ESTINZIONE SPIRITUALE di tutto il genere umano.

Questo è il più grave Delitto di LESA Maestà e violazione criminale dei principi Costituzionali di base.

Per questo, adesso si cerca di manipolare anche la Costituzione unico nostro baluardo al diritto già criminalizzato.






Nota: REVISIONISMO STORICO

Il problema dei nostri giorni non è quello della complessità e che bisogna studiare molto e moltissimo per poter capire qualcosa.
Ma che bisogna saper cercare nella contro-informazione quelle fonti "genuine" che non ci facciano cadere nella "fosso" del depistaggio.
Una schiera sterminata di "mangia pagnotte S.p.A.", ovvero di: funzionari, massoni, politici e di docenti universitari collaborazionisti del signoraggio bancario, ora hanno reso davvero difficile, non solo la comprensione reale della storia nei suoi avvenimenti, ma anche e soprattutto, rendono incomprensibile la stessa realtà che ci circonda.


Allora, veniamo al dunque:
"sei disposto a sacrificare la vita come me, oppure preferisci dare un contributo economico? Oppure, appartieni al popolo dei vigliacchi e preferisci nasconderti e fuggire dalle tue responsabilità? In questo caso degradante e vergognoso, come potrai sfuggire alle mie maledizioni? E comunque ti parlo così perché sei gia nella trappola di
"Questo sistema criminale e parassitario del fondo monetario internazionale di Ali Baba e dei suoi 40 ladroni di Banchieri Ebrei S.p.A., questi non solo non vi concederanno alcuna speranza, ma vi stanno gia portando al disastro totale NUCLEARE! SVEGLIATI BAMBOCCIONE!"

IBAN : IT33E0358901600010570347584,(non detraibili e non deducibili)
Reagite per voi stessi e per i vostri figli!
Quanto a me, io sono solo un contadino, che ha molti figli dal polo Sud al polo Nord e per questo deve MOLTO zappare, MOLTO seminare e Molto faticare per sfamarli tutti, perché a nessuno di loro venga negato il diritto alla VITA!
Per gli "illuminati" e gli USA, la guerra è una necessità così indispensabile che farebbero la guerra pure contro se stessi, e infatti sono capaci di inventarsi dei nemici immaginari come per esempio un certo Bin Laden che non ne sa niente:
http://www.youtube.com/share?p=B5B9B72CBC64AB43
http://www.youtube.com/view_play_list?p=B5B9B72CBC64AB43