teologia: IO SARÒ CON TE

http://web.tiscali.it/martiri

http://utenti.lycos.it/amenalleluia

http://members.xoom.virgilio.it/martiri

MOSÈ: IO SARÒ CON TE

Mosè, una figura chiave

NT: 80 volte. Mosè ed Elia, nella trasfigurazione, interpretazione di Gesù

PP: Gregorio Nisseno, Vita di Mosè. Trattato della perfezione in materia di virtù (SC 1)

GD: Filone: Mosè, l'uomo che passa imperterrito attraverso le bufere della vita

1Cor 10,1ss: al Mar Rosso c'ero anch'io.

Nel midrash, non interessa tanto che cosa sia effettivamente avvenuto, ma il significato per la nostra vita.

TRE TAPPE NELLA VITA DI MOSÈ

At 7,20-43: tre periodi di quarant'anni, tre periodi completi

1. Es 2: IL TEMPO DELLA FORMAZIONE E DELLA PREPARAZIONE

A. MOSÈ È OGGETTO DI UNA SPECIALE PROVVIDENZA DI DIO

B. MOSÈ È SOTTOPOSTO AD UNA EDUCAZIONE RAFFINATA

In tutta la sapienza degli Egiziani: politica, economica, tecnica, culturale

MOSÈ POTENTE IN PAROLE ED IN OPERE

sapeva di sapere e di valere

IL TEMPO DEI METODI: si impara a fare qualcosa, in attesa di farle (e si criticano quelli che le fanno frattanto)

Non c'è impatto con la realtà com'è, ma col filtro della 'ideologia'

Troppo istruito, va incontro alla delusione, quando sperimenta lo scarto tra l'ideologia e la realtà.

2. IL TEMPO DELLO SFORZO E DELLE FRUSTRAZIONI

Impegno verso la giustizia

Scacco verso gli Ebrei

verso il faraone

verso se stesso: non è più nessuno: 29 "divenne straniero", "ebbe due figli". si è seduto, ho diritto anch'io alla mia vita!

3. L'IRRUZIONE DI DIO

IL TEMPO DELLA SCOPERTA DELL'INIZIATIVA DI DIO

SCOPRIRE: qui dove sono c'è un tesoro, e non me ne sono accorto!

(Mosè era stato rilanciato da Jetro)

(Mosè aveva scelto la solitudine. [solitudine isolamento; = c'è una insoddisfazione, un punto vuoto che solo Dio può colmare. Dopo il mio fallimento, lascio fare a Dio. Dio compirà!]) (cfr. Elia 1Re 18-19; Sal 31)

At 7,30-31; Es 3,1-3.

LA MERAVIGLIA DI MOSÈ

A 80 anni è capace di interessarsi a qualcosa di nuovo. Un uomo vivo. Come un bambino. Io sono un fallito, ma Dio può fare nella mia vita qualcosa di nuovo. Desiderio di comprendere.

LA CURIOSITÀ DI MOSÈ

Je vais faire un détour: come mai? Lascia emergere domande, non ha incasellato tutto definitivamente: Voglio capire: perché? Questo fa di noi degli umani. Le domande essenziali.

MOSÈ, MOSÈ

Qualcuno lo chiama, si interessa a lui.

Gen 22,1 (Abramo, Abramo); 1Sam 3,10 (Samuele, Samuele); Lc 22,31 (Simone, Simone); Lc 10,41 (Marta, Marta)

Dio prende l'iniziativa: NON AVVICINARTI, TOGLITI I SANDALI = non avvicinarti a me con i tuoi schemi di precomprensione, non cercare di incapsularmi: Non sei tu che davi cercarmi in luoghi sacri, sono io che vengo a cercarti lì dove tu attualmente ti trovi

Es 3,6 IL DIO DI ABRAMO ECC. Dio riassume il passato di Mosè, per fargli intendere che è stato il luogo della iniziativa divina

Un Dio per il quale bisognava fare molto // Un Dio misericordioso verso gli ultimi

Es 3,7: HO VISTO (credevi di essere tu a fare; Ma sono io che ho compiuto l'opera: non sei tu che salvi, sono io!

Ed adesso che ti sei liberato della tua possessività VA', IO TI MANDO: Mosè è assunto per l'opera divina (Mt 9,35-10,1)

TOGLITI I SANDALI

Mosé, un destino lungamente preparato. Un presente sicuro e protetto. Un desiderio di giustizia.

1. L'INCONTRO: DIO CERCA L'UOMO

# Stupore, imprevisto: Es 3,3: deviare dalla strada più ovvia, per vedere: l'uomo cerca Dio.

Senza sandali = senza programmi personali preconfezionati: a piedi nudi.

2. LA RIVELAZIONE: L'UOMO SCOPRE DIO

- Io sono il Dio di tuo padre... un Dio personale

- Non un altro Dio, ma quello che s'era impegnato: un Dio fedele alla promessa

- Un Dio conosciuto e presente: "scende": un Dio che si prende cura dei poveri.

3. LA MISSIONE: L'UOMO SCOPRE SE STESSO

La chiamata ha uno sbocco nella missione: non il progetto proprio ma quello di Dio

MOSÉ TENTA DI RESISTERE

1. Sproporzione missione/missionario. MA la debolezza dello strumento è condizione privilegiata per l'azione di Dio. "Io sarò con te".

2. Il nome = l'identità. MA Io-sono: l'essere e l'agire: io ci sono e ci sarò.

3. Resistenza degli ebrei. MA segni di liberazione.

4. Io non sono un buon parlatore. MA Dio sarà con la / Aronne sarà la bocca di Mosé.

5. Manda un altro al posto mio: alibi! Non voglio fastidi, voglio restare libero. MA (ira) Dio impartisce un comando.

Il posto di Mosè è solo di Mosè: nessuno può prendere il posto di un altro. ogni uomo una vocazione.

DIO SI FA INCONTRARE

Dio chiama con segni evidenti e chiari

con cause seconde (il roveto): persone, incontri fortuiti, eventi ordinari e oscuri: retrospettivamente, ci si accorge che nulla è stato casuale.

L'uomo risponde: si sente l'unico, non uno fra i tanti.

non è un superuomo: "chi sono io?..." (v. precedenti fallimenti)

non è un santo (Mosé si copre il volto), ma un terreno in cui il Signore depone un seme.

ALLA CHIAMATA CI SI CONVERTE

La chiamata è di ogni giorno: Ogni giorno qualcosa di più grande e più difficile: un'avventura con sviluppi imprevedibili.

Laceranti distacchi: qualcosa, qualcuno, molto, tutto.

Ma si lascia per DIO: comunione con Dio, questa è la vocazione di ogni uomo.

DIO CHIAMA PER I POVERI

Ognuno ha un compito da svolgere a vantaggio del prossimo: liberati da + liberati per

MOSÈ, IL FARAONE E NOI

IL FARAONE IN NOI

Un uomo attraente

un democratico

Un diplomatico: 8,21-24

Vorrebbe essere onesto: 10,8-11

Condizionato dalla sua posizione: deve garantire la sussistenza del sistema egiziano

(S. Agostino: peccatum est autem cum vel non est caritas quae esse debet, vel minor est quam debet, sive voluntate vitari possit sive non possit)

LE DODICI ATTIVITÀ FARAONICHE: Mc 7,22-23: possessività e sfruttamento degli altri

MOSÈ IN NOI

Desiderio umano di andare a fondo in tutte le cose e rimetterle in questione: pneuma

Sforzo incessante di Dio per dare autentictà e sbrigliare le possibilità della realtà: Pneuma

Mosè agisce con la parola (sforzo di persuasione)

Mosè agisce con i segni (piaghe)

L'INDURIMENTO DEL FARAONE

Il potere che creca di rimanere a qualunque costo potere

Ostinazione io sono detentore della verità in forma possessiva

Debolezza non riesco a liberarmi da me stesso e ad amare davvero: ho paura di perdere la vita

IL PASSAGGIO DEL MAR ROSSO

Es 14,5-15,20

1Cor 10,1-2

Mt 8,19-20

L'AVVENIMENTO CENTRALE DELLA NOSTRA FEDE

LA NOTTE DEL TERRORE (Es 14,10-14)

Nella tenda.

Parlano gli anziani

con il faraone e le sue minacce e le sue promesse: l'accomodamento mondano, che avendo posposto Dio, lo sostituisce con un surrogato

con Mosè: l'insicurezza della sequela di gesù (Mt 8,19): schiaffo per il mondoche è attorno a noi ed in noi

Che farà Mosè? - suicidio

- armare il popolo

- organizzare il ritorno

- affrontare l'incognita di Dio, angoscia insopportabile

Coraggio: "Non abbiate paura!"

Paura: "Perché gridi verso di me?"

IL PASSAGGIO DEL MAR ROSSO

Dio fa le cose facili quiando ci si affida a lui

Cercare Dio, senza cercare la nostyra realizzazione

IL CANTO PASQUALE DEI BATTEZZATI (Es 15)

Lasciati i condizionamenti umani, tutto diventa facile e bello: Dio ha combattuto per me

MOSÈ, SERVO DI DIO

Uomini su cui Dio può fare affidamento

1. IL SERVIZIO DELL'ACQUA E DEL PANE

Non senza provvidenza di Dio, ha imparato a fare di tutto un po'

2. IL SERVIZIO DELLA RESPONSABILITÀ (Dt 1,12)

Portare sulle spalle i propri fratelli con i loro difetti e le loro immaturità

3. IL SERVIZIO DELLA PREGHIERA E DELLA INTERCESSIONE (Es 17,11s)

Mosè è coinvolto in prima persona

Mosè osa molto

4. IL SERVIZIO DELLA CONSOLAZIONE (Es 14,12s)

Incoraggia in nome di Dio

5. IL SERVIZIO DELLA PAROLA (Sir 45,5s)

DIVENTARE COME MOSÈ

SERVO

FEDELE: non avendo progetti personali, mette in pratica quelli divini

IN TUTTA LA CASA: ha fatto anche quello per cui non era attrezzato o inclinato

DI DIO. inserito nel piano di Dio

DIVENTARE COME GESÙ

Eb 10,5-7; Mc 10,45

Diaconia all'uomo totale, insieme con gli altri della chiesa

MOSÈ, PROPHETA TRADITUS

TRADERE dagli uomini (At 3,13)

dal Padre (Rm 8,32)

da sé per me (Gal 2,20)

LE SOFFERENZE DI MOSÈ

Abramo un profeta protetto, Mosè un profeta consegnato, perché vuol vivere con la gente

LA LEGGEREZZA DI MOSÈ (Es 4,18-26)

Aveva concepito la missione in maniera borghese

LE PAURE DI MOSÈ

Es 4,10

Es 5,22s

Es 17,4

Mc 10,32

L'INSICUREZZA DI MOSÈ

Num 20,3-13: Meriba, una crisi interiore. Si ascende di virtù in virtù, ma poi c'è una crisi, o un crollo

LA PAZIENZA DI MOSÈ (Num 12,6-10)

Invidia e discordia tra i gruppi dirigenti... tace e lascia fare al Signore

Gesù - chiaroveggenza: sin dall'inizio sa dove la strada lo condurrà

- paura: Getsemani

- decisone: do la vita per le mie pecore

- pazienza: Gv 18,22-23: "Guarda in te stesso, perché mi hai colpito?"

silenzio sdegnato = pazienza attiva

LA MORTE DI MOSÈ

(Dt 31-34)

- Onestà un Mosè non indispensabile: riconosce che è giunto per lui il tempo della passività. Ama l'opera di Dio come di Dio, non come sua, e gioisce che l'opera continui anche senza di lui.

- Solitudine non in mezzo al popolo

- Obbedienza il Signore ha ordinato, e lui è morto

- Sofferenza altri hanno peccato, lui deve portarne le conseguenze

MOSÈ SCOMPARE

Sepolto in terra straniera

Non ha un sepolcro conosciuto

Scomparso per il suo stesso popolo: dopo il Pentateuco non compare più

MOSÈ RIMANE

Nei suoi libri: oggettivamente, senza trionfalismi

Stando benissimo, da servo di Dio: una morte vivente, facendo capire che vive

[Mosè l'uomo dei grandi numeri (della massa), Gesù l'uomo dei piccoli numeri (dell'incontro con gli amici)]


http://monarchiabancaria.blogspot.com/
Dio si nasconde, perché gode di essere trovato:
http://fedele.altervista.org/
sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente(fonte SOCCI):
http://web.tiscali.it/martiri




http://yeshua-ha-mashiach-notzri.blogspot.com/


http://pensiero-e-azione.blogspot.com/

http://ilcomandamento.blogspot.com/

http://it.youtube.com/lorenzojhwh

http://simec-aurito.blogspot.com/

http://fedele.altervista.org

http://jhwhinri.blogspot.com

http://immagini-parlanti.blogspot.com



Website Countercontatori di:
lorenzo.scarola@istruzione.it



tutto è per Lui o contro di Lui = " A e W "

Tu da che parte stai?

Cosa di te sarà evidente quando il Signore tornerà?

Infatti, Lui, riguardo a te, sta per tornare molto prima di quello che puoi pensare!

Lorenzo Scarola è il creatore della prima moneta internazionale l'AURO o AURITO di proprietà del portatore

Lorenzo Scarola ordina in maniera immediata, nel nome di Gesù Cristo, tutto il bene e tutto il male, secondo quello che ognuno avrà meritato: "Questo darà ancora, per l''ultima volta, spazio a una SPERANZA politica, prima che il SIGNORE ritorni".

sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente(fonte SOCCI):
http://web.tiscali.it/martiri


Website Counter
contatori di:jhwhinri@gmail.com



======================
==========
Lorenzo Scarola rappresentante di JHWH è disponibile per costruire il terzo Tempio Ebraico sul Monte degli Ulivi come è già stato annunciato dai profeti.
Questo Tempio aprirà il più bel periodo di pace, prosperità e "risveglio" che il genere umano abbia mai conosciuto, insomma si tratta dell'ultima fase del genere umano dedicata allo Spirito Santo.

Lorenzo Scarola dedica questo lavoro al suo Dio Spirito Santo.

  • 1- saluto Nicolò Bellia e all'antropocrazia.

  • 2- saluto tutti gli uomini di "buona volontà"

  • 3- saluto tutti i servitori di Dio

  • 4- saluto tutti i figli di Dio

lorenzo.scarola@istruzione.it

http://www.youtube.com/user/
humanumgenus

http://www.youtube.com/user/
lorenzojhwh


"Insomma, Dio per tutta l'Eternità non vuole essere lodato e ringraziato per poco, ma per molto, molto e moltissimo!
Non neghiamogli questa felicità, diamogli la possibilità di poter operare prodigi in noi." by lorenzo scarola
Gloria a Dio per sempre!
A te, caro fratello mio, pace
da Lorenzo Scarola,
ore serali 3205708054
lorenzo.scarola@istruzione.it

http://deiverbumdei.blogspot.com

http://www.youtube.com/lorenzojhwh

http://www.youtube.com/humanumgenus



lorenzo scarola, Giacinto Auriti, Gesù di Betlemme e il futuro del genere umano
http://ilmegliodelbene.blogspot.com
http://fedele.altervista.org

lorenzo.scarola@istruzione.it

il vero volto dell'istituzione

Il signoraggio bancario è il nostro

più alto simbolo istituzionale OCCULTATO disonestamente e criminosamente al popolo, questo è il VERO motivo di tutti i MALI che affliggono la nostra falsa democrazia venduta dai massoni ai banchieri ebrei dal suo sorgere.

Questo è il più grave Delitto di LESA Maestà e violazione criminale dei principi Costituzionali di base.

Per questo, adesso si cerca di manipolare anche la Costituzione unico nostro baluardo al diritto già criminalizzato.






Nota: REVISIONISMO STORICO

Il problema dei nostri giorni non è quello della complessità e che bisogna studiare molto e moltissimo per poter capire qualcosa.
Ma che bisogna saper cercare nella contro-informazione quelle fonti "genuine" che non ci facciano cadere nella "fosso" del depistaggio.
Una schiera sterminata di "mangia pagnotte S.p.A.", ovvero di: funzionari, massoni, politici e di docenti universitari collaborazionisti del signoraggio bancario, ora hanno reso davvero difficile, non solo la comprensione reale della storia nei suoi avvenimenti, ma anche e soprattutto, rendono incomprensibile la stessa realtà che ci circonda.


Allora, veniamo al dunque: "sei disposto a dare la vita come me, oppure preferisce dare un contributo?"
IBAN : IT33E0358901600010570347584,(non detraibili e non deducibili)