shariah LEGA ARABA MAOMETTANI INFAMI

e perché FACEBOOK: 55 sadomaso Darwin GENDER Sodoma: lui non dice in che cosa io avrei sbagliato a parlare? ] [ Abbiamo rimosso un contenuto che hai pubblicato, Abbiamo rimosso il post perché non rispetta gli Standard della comunità di Facebook: Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio Ti è stato impedito di pubblicare elementi in via temporanea, Questo blocco temporaneo avrà una durata di 30 giorni, durante i quali non potrai pubblicare su Facebook.

Blocchi di Facebook [ 1. mi avete calunniato! 2. non mi avete indicato la ipotetica infrazione! 3. siete dei vigliacchi che riceveranno la giusta ricompensa! ] Per garantire la sicurezza su Facebook, a volte blocchiamo alcuni contenuti e azioni. Se ritieni che abbiamo commesso un errore, comunicacelo. Anche se non ci è possibile riesaminare le singole segnalazioni, i commenti che fornisci ci aiuteranno a migliorare i modi con cui garantiamo la sicurezza su Facebook.
Spiega perché ritieni che si tratti di un errore. ANSWER 1. mi avete calunniato! 2. non mi avete indicato la ipotetica infrazione! 3. siete dei vigliacchi che riceveranno la giusta ricompensa! ] Grazie
Grazie per averci fornito la tua opinione su questa esperienza.

========
Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR commented on an article.
31 gennaio · il fatto di indicare MOSCA, come intestazione di questa notizia, è un atto criminale di ANSA e del suo Nuovo Ordine Mondiale: Network Satellite TV Hollywood AIPAC SpA FED, un atto di omicidio contro la sopravvivenza di tutto il genere umano, perché, la RUSSIA non è parte attiva in questa contesa di un popolo russofono sovrano del Donbass aggredito dai: Pavy SECTOR Merkel Boldrini e Mogherini: Regime Bildenberg alto tradimento costituzionale il signoraggio bancario: pena di morte: tribunale penale militare: immediato! 31 GEN - Si combatte nella zona industriale di Avdiivka, nel Donbass in guerra. Il quartier generale delle truppe ucraine annuncia che nella notte sono stati uccisi tre soldati e altri 20 sono rimasti feriti. I separatisti dell'autoproclamata repubblica popolare di Donetsk riportano la morte di quattro miliziani e il ferimento di altri sette "nelle ultime 24 ore". Il presidente ucraino Petro Poroshenko ha interrotto ieri sera la sua visita ufficiale a Berlino anticipando il ritorno in patria a causa dei "bombardamenti su Avdiivka", che "hanno portato a una situazione di emergenza che rasenta il disastro umanitario".

sosteniamo REPORT e MILENA GABANELLI Ve lo ricordate l’aspartame? Ora che sapete che è tossico e cancerogeno, non lo consumate più, vero? … E infatti ora gli hanno cambiato il nome e ce lo spacciano come un “dolcificante naturale”: l’Aminosweet…!!
============
Elena Lazareva Bersagliera‎ a Ha stato Putina 27 marzo alle ore 17:14 · QUESTO È LA PEDOFILIA POLITICA della Cia! San. Pietroburgo ieri!!!!! Guardate questi ragazzini, tra loro ce anche il mio nipote purtroppo.... Invece di andare a divertirsi, andato in piazza per pochi soldi, promessili dai organizzatori nel caso di arresto. Lui non si e fatto pero arrestare, ma dopo la sgridata da parte del padre con una bella frustata (credo spero) lui e andato accompagnato dal padre alla polizia con tutti i contati chi li hanno fornito i organizzatori e ha fatto le prove del fatto che i ragazzi sono stati stimolati economicamente per partecipare a questa pagliacciata... In perse l'idei della marcia anticoruzione e buona, ma il soggetto chi l'abbia organizzato poco interessato al vero problema, ciò che li preme e la visibilità pubblica.... non si e fermato davanti a nulla, ha coinvolto i ragazzini di 15-17 anni anche più piccoli come il mio nipote chi ha appena 14 !!!!!!! Ieri non lo sapevo, oggi parlando con l'amica chi la conosce molto bene e la quale l'aveva visto in TV ho saputo anche questo, dopo di che mi hanno mandato anche la foto del soggetto....Si vede poco sta dietro con un cappuccio in testa... I genitori hanno fatto un comitato e hanno presentato una querela contro Navalniy e i suoi complici per la circonvenzione di incapaci.... QUESTO E LA PEDOFILIA POLITICA!!!!!!!! E UNA VERGOGNA
==================

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR
IRAN è patetico dato che, per lui è giusto il suo nazismo terrorismo shariah (i maniaci religosi senza reciprocità), ma, poi, è sbagliato il nazismo shariah della Arabia SAUDITA! ] 26 MAR - L'Iran ha deciso sanzioni nei confronti di 15 aziende statunitensi accusandole di "sostegno al terrorismo" e a Israele. Lo riferisce al Arabiya. IL GENERE UMANO SI DEVE LIBERARE DI QUESTA FECCIA MAOMETTANA AL 100%. chi ha portato questi nazisti in ONU e NATO? deve essere subito giustiziato!

http://www.ansa.it/.../iran-sanziona-15-aziende-americane...
Mi piace · Rispondi · 1 · 26 marzo 2017 13:28
Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR
chi è quell'infelice che mi cancella i commenti in questo canale? se metto quì il primo commento, e poi faccio spam altrove? da quì non dovrebbe sparire il mio commento! questa è la nuova democrazia dei Bilderberg: in prospettiva NATO guerra mondiale falso in bilancio il signoraggio bancario ] [ La proposta delle autorità ucraine di sostituire la partecipante al concorso musicale Eurovision 2017 non verrà presa in considerazione ha detto il vice presidente del comitato del Consiglio della Federazione per la difesa e la sicurezza Franc Klinchevic.
Singer Yulia Samoilova, Russia's Eurovision 2017 contestant, and her husband, Alexei Taran, at Sheremetyevo
Autorità ucraine stabiliscono condizioni per partecipazione della Russia a Eurovision
In precedenza il vice premier dell'Ucraina Vyacheslav Kirilenko ha dichiarato che Kiev ammetterà al concorso Eurovision la Russia a patto che essa sostituisca la sua cantante, Yulia Samoylova, con un altro concorrente che non abbia problemi con la legge ucraina.
"La proposta delle autorità ucraine non verrà nemmeno presa in considerazione. Adottare questa scelta significherebbe che Yulia Samoylova, la quale si è esibita in Crimea, territorio russo, abbia violato delle leggi ucraine. È assurdo, insensato, una totale assurdità. Non è possibile per principio" ha scritto Klinchevic sulla propria pagina Facebook.
Il senatore ha anche osservato che c'è una "ragione puramente umana" per la quale la proposta di Kiev è inaccettabile, ovvero che la ragazza ha lottato tutta la vita per guadagnarsi il diritto di esibirsi ad Eurovision.
"Prendere una tale decisione sarebbe irrispettoso nei confronti della ragazza. In breve, abbiamo fatto la nostra scelta, e non sostituiremo la nostra cantante in nessun caso. Si sta letteralmente spingendo la Russia al boicottaggio di questo evento, così come al nostro posto avrebbe fatto qualsiasi altro governo civile, rispettabile e prestigioso", ha concluso.
Quest'anno ad Eurovision la Russia è rappresentata dalla cantante Yulia Samoylova con la canzone d'amore Flame is Burning. Il Servizio di sicurezza ucraina ha negato l'entrata nel paese per tre anni alla cantante per essersi esibita in Crimea. Il canale russo "Pervij Canal" ha espresso rammarico sul fatto che l'Ucraina "non abbia sufficiente buon senso per cercare di apparire civile" nella sua decisione. L'European Broadcasting Union (EBU) ha proposto al canale televisivo di organizzare l'esibizione della Samoylova in trasmissione satellitare, ma ha rifiutato, in quanto questo sarebbe in contrasto con il significato della manifestazione, "che prevede che i concorrenti si esibiscano in diretta sul palco di Eurovision". http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2017/03/26/iran-sanziona-15-aziende-americane_d23e8198-5d02-48b7-83fc-ef3482fb1538.html

==================
Davvero Putin ritiene l’avvocato-blogger uno capace di insidiare il suo ruolo di leader del Cremlino? [[ Smontiamo l'ultima bufala russofoba dei media: Navalny non è “il capo dell’opposizione in Russia” ]]
A conti fatti sembra essere l’ennesima fake-news dei media occidentali. Vediamo perché.
Il centro demoscopico Levada, non certo controllato dal Cremlino, ha reso noti i nuovi risultati sul rating di Navalny. Eccoli nel dettaglio.
Alla domanda “voterebbe Navalny se si candidasse presidente della Russia” solo l’1% ha risposto “sicuramente sì”, mentre il 9% ha risposto “probabilmente”. Contro di lui si sono espressi l’83% degli intervistati, con un 6% di persone che non ha saputo rispondere.
In realtà, nessuno tra gli oppositori di Putin lo è. L’area politica che si contrappone al presidente è piuttosto frammentata e poco apprezzata dai russi, che vedono da sempre diffidenza le aperture filo-occidentali di alcuni esponenti dell’opposizione. Mercoledì scorso, sempre Levada, ha diffuso le nuove rilevazioni sulla situazione politica nel paese. Il 53% dei russi pensa che attualmente il paese si stia muovendo “nella giusta direzione”, contro un 31% che pensa il contrario. Il rating di Putin rimane sostanzialmente stabile, con un 84% degli intervistati che “approva” il lavoro del leader del Cremlino. Contro il suo operato solo il 15% dei cittadini della Federazione (a gennaio le percentuali erano rispettivamente 85% e 14%).
A livello di fiducia, Vladimir Putin rimane il politico ritenuto più affidabile dai cittadini russi, con il 52% di rating. Dietro di lui Serghei Shoigu (22%), ministro della difesa, e Serghey Lavrov (22%), ministro degli affari esteri. A sorpresa, l’oppositore per il quale i russi nutrono più fiducia risponde al nome di Vladimir Zhirinosky (14%), il quale supera Dmitry Medvedev di due punti e Gennady Zyuganov, capo del partito comunista di 5. Uno scenario molto complesso e sicuramente molto distante da quello descritto negli ultimi mesi dai più grandi network di informazione occidentali. Quel che è certo è che Alexei Navalny non è “il capo dell’opposizione” russa, perché un capo dell’opposizione degno di questo nome avrebbe l’appoggio del popolo, non quello dei poteri forti.
==============
Commenta via Sputnik? a me non è dato! Russia è costretta a vicoli con i sacerdoti di Satana nel CIA 666 NWO, anche e loro cercano sempre il pretesto per ucciderla!!
=================
La Mogherini e un leviatano da defribillare. Ma cosa avranno avuto tanto da festeggiare gli euroburocrati e le eurosanguisughe nell'anniversario dei Trattati di Roma? Dovunque essi passano con le loro brillanti idee, non restano altro che macerie sociali e materiali.

Grecia e Libia su tutti, poi le politiche di austerity e i vincoli di bilancio. Ricordando i loro "successi", è stato amaramente comico vederli sfilare tutti agghindati per celebrare forse l'unica cosa che li renda orgogliosi: il lauto stipendio. L'attuale UE è un'unione di disvalori e di scelte sbagliate. Quegli ideali di libertà e giustizia, che convincevano milioni di cittadini come noi a darle fiducia, sono morti e sepolti sotto quintali di bugie, propaganda e direttive scritte dall'alta finanza. Dell'afflato dei Padri costituenti non rimane nulla. Lo Stato che aveva perso la Seconda guerra mondiale ha poi vinto una subdola guerra economica combattuta col pizzino regolamentare invece che coi carrarmati: il surplus commerciale teutonico è il bottino del vincitore, mentre la moria di aziende chiuse in patria, la fuga delle industrie delocalizzate e i suicidati per crisi sono i caduti degli sconfitti.

L'Alta rappresentante per gli affari esteri e la sicurezza della UE, Federica Mogherini, elargisce splendide parole nella sua intervista al Messaggero: L'Europa è indispensabile. L'impegno dei 27 riflette la convinzione che la Ue sia la migliore delle risposte possibili per governare la globalizzazione, fronteggiare la fragilità dell'economia, i conflitti aperti attorno a noi. Vista dall'interno e vista dall'esterno, la Ue è il solo strumento utile per farcela, semplicemente perché uniti siamo più forti. Senza la Ue quanti Stati sarebbero crollati negli anni della crisi economica? La sua indispensabilità resta: migrazione, terrorismo internazionale, cambiamento climatico, nessun paese ce la fa da solo. Ricordiamoci che ci sono due tipi di Stati, quelli che sono piccoli e quelli che non si sono ancora resi conto di essere piccoli. Stare uniti conviene a tutti. Il vero messaggio di Roma è proprio questo: la Ue è indispensabile.

La bandiera dell'UE
Qualcuno spieghi alla gentile signora che senza l'Europa l'Italia non avrebbe sofferto la crisi del mattone, visto che non ci sarebbe stato un Mario Monti impostoci a seguito di un golpe bianco, svelato anche grazie alle ricostruzioni di Alain Friedman e ai giudici di Trani che stanno scoperchiando un vero vaso di pandora sull'operato delle agenzie di rating nel 2011. Qualcuno ricordi all'Alto rappresentante che senza Europa non ci sarebbe stata una guerra in Libia e l'avallo delle spericolate primavere arabe, che hanno minato la stabilità di un intero continente. Qualcuno rammenti all'esponente italiano nell'UE che se l'Europa avesse avuto l'autorevolezza per dire no al Nobel per la pace nelle sue scorribande mediorientali, oggi non vedremmo le fiumane di migranti che si riversano sulle nostre rive.

Esiste un suo consigliere che le faccia notare come la crisi economica derivi anche dal trattato di Basilea, che ha di fatto messo k.o. il piccolo sistema creditizio, da sempre fiorente in Europa e imitato nel mondo, per favorire i grandi gruppi finanziari sovranazionali? C'è qualcuno che abbia il coraggio di dirle in faccia che la globalizzazione è la subdola figlia dell'Occidente che l'ha cullata e cresciuta senza rendersi conto che accarezzava una tarantola?

Se è rimasto ancora in giro un italiano di buon senso, ché vada a dire all'esponente del PD che la fragilità economica degli Stati del Mediterraneo proviene soprattutto dell'euro e che l'utilizzo di più velocità all'interno del mercato dei cambi sarebbe come il defibrillatore per un paziente a cui rimane solo il cuore, perché gli altri organi vitali gli sono stati ormai espiantati.

Marine Le Pen: no alla globalizzazione, UE scomparirà dal panorama politico
Quando ci sarà una persona capace di mostrare tutto ciò all'eminente politica, allora forse si riparlerà di Unione Europea, avendo però ben presente il punto di partenza. Fino a quel momento non ci scostiamo dal bordo del fiume ad aspettare che transiti il cadavere di un leviatano manifestamente incapace di assurgere a punto di equilibrio tra, ad esempio, USA e Cina. Ricordiamo ancora la recente vicenda olandese, a dimostrazione che pure i diritti fondamentali, cioè le basi dello Stato di diritto, vengono mandati in frantumi per la difesa d'ufficio dell'interesse particolare. Strano posto gli aspiranti Stati Uniti d'Europa, dove i nazionalismi sono al bando solo se scomodi alla sopravvivenza della loro ideologia unitaria, mentre tornano buoni per placare temporaneamente le ansie dei sudditi. Che cosa direbbe Rousseau di questa Europa? Forse si rivolta nella tomba.
=============


questo prendere tempo? gioca a favore di: RIArMO EFFICIENTE: di: INDIA CINa e RUSSIA, MENTRE SCAVA LA FOSSA alla shariah LEGA ARABA dei MAOMETTANI INFAMI!
Mosca commenta il silenzio ipocrita dell'Occidente sulle notti di guerriglia a Parigi.
La rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha commentato la mancanza di reazione dell'Occidente sulle proteste di Parigi, dove i rappresentanti della comunità cinese per la seconda notte di fila hanno organizzato manifestazioni e messo in subbuglio la città dopo l'uccisione di un cinese da parte della polizia.
"Dopo l'omicidio di un cinese da parte della polizia, in circostanze dubbie secondo i più, sono scese in strada 150 persone. Un quinto dei dimostranti è stato arrestato. Ad eccezione del ministero degli Esteri cinese, nessuno dei dicasteri diplomatici occidentali si è preoccupato dell'osservanza dei diritti e del rispetto della democrazia, non c'è stata nessuna dichiarazione risentita del Foreign Office britannico o del Dipartimento di Stato americano," — ha scritto la portavoce del ministero degli Esteri russo sulla sua pagina Facebook.
In precedenza la UE aveva chiesto alle autorità russe di "scarcerare immediatamente" tutti i partecipanti arrestati durante le manifestazioni non autorizzate in Russia domenica scorsa dall'oppositore Navalny. I ministeri degli Esteri di Italia e Francia, così come il Dipartimento di Stato USA, avevano condannato gli arresti.
================




Max Barde ha condiviso il video di Just Video.


24 marzo alle ore 22:29 ·








Just Video ha aggiunto un nuovo video: Что происходит в Харькове !!


24 marzo alle ore 0:45 ·


Что происходит в Харькове !!








Max Barde ha condiviso la foto di Pandora TV.


24 marzo alle ore 14:04 ·













Pandora TV


24 marzo alle ore 11:25 ·


ASSASSINIO A KIEV

(Giulietto Chiesa)

È la copia dell'abbattimento del Boeing malaisiano nei cieli del Donbass: l'assassinio di Voronenkov è una false flag,





Max Barde ha condiviso il post di sosteniamo REPORT e MILENA GABANELLI.


24 marzo alle ore 9:25 ·







sosteniamo REPORT e MILENA GABANELLI


24 marzo alle ore 1:24 ·


ACQUA OSSIGENATA – Un medicinale portentoso. Eccezionale per l’igiene e per disinfettare. Utile in mille altri modi. Ma le case farmaceutiche tutto questo non ce lo fanno sapere perchè ha un grandissimo difetto: COSTA POCO !!













ACQUA OSSIGENATA – Un medicinale portentoso. Eccezionale per l’igiene e per disinfettare. Utile in mille altri modi. Ma le…


curiosity2017.blogspot.com

CommentaCondividi






Max Barde ha condiviso il post di Pandora TV.


24 marzo alle ore 8:28 ·







Pandora TV


23 marzo alle ore 16:21 ·


Almeno 200 morti civili dopo un bombardamento della coalizione americana a Mosul.

http://www.rudaw.net/english/middleeast/iraq/230320172






At least 200 people killed in Mosul air strikes


MOSUL, Iraq — At least 200 people have been killed in air strikes in the Mosul al-Jadida neighborhood of Mosul, most of them believed to be civilians. Rudaw correspondent in Mosul Hevidar Ahmed said that 130 of the people were killed…


rudaw.net

CommentaCondividi






Max Barde ha condiviso un link.


23 marzo alle ore 22:16 ·








L’ex camorrista: “Ferrara riempita fino all’osso di rifiuti nocivi” | estense.com Ferrara


"Tutti i tipi di rifiuti che da Napoli si sono portati prima a Brescia e poi finito a Brescia si è cominciato con Ferrara, a riempire fino all'osso pure Ferrara". È la rivelazione che…


estense.com







Ennio Bordato‎ a AIUTATECI A SALVARE I BAMBINI


23 marzo alle ore 20:14 ·





La mamma di GLEB ci chiede aiuto http://www.aasib.org/bamb…/emergenze-bambini/289-gleb-b.html






Mi piace













CommentaCondividi

Commenti





Scrivi un commento...












Max Barde ha condiviso il post di Anatol Lobanov.


22 marzo alle ore 22:48 ·













Anatol Lobanov ha condiviso un link nel gruppo: Информационный полк! Справедливость - превыше всего!


22 marzo alle ore 19:44 ·





https://www.youtube.com/watch?v=6cFIZfBg7jo


















Донецк: гулявшая с ребенком девушка попала под обстрел со стороны ВСУ


УЗНАЙТЕ ПОДРОБНОСТИ ПО ССЫЛКЕ: https://news-front.info/2017/03/22/donetsk-gulyavs…


youtube.com






Max Barde ha condiviso il post di Afanaseva Svetlana.


22 marzo alle ore 22:06 ·






МИД Сирии: авиаудар по школе в районе Ракки совершила коалиция во главе с США


МИД Сирии подтвердил, что авиаудар по школе неподалёку от Ракки был совершён ВВС международной коалиции во главе с США.


russian.rt.com






Max Barde ha condiviso il post di Вадим Ихильман.


21 marzo alle ore 22:21 ·




Вадим Ихильман ha condiviso un link nel gruppo: Информационный полк! Справедливость - превыше всего!


21 marzo alle ore 14:48 ·

РОССИЯ ВАМ НЕ ЮГОСЛАВИЯ !

ТАК "ОГОРЧИМ" ЕСЛИ ПРИДЁТСЯ , НИКОМУ МАЛО НЕ ПОКАЖЕТСЯ !


Visualizza traduzione






Мгновенный ответ Москвы уничтожил Могерини


Россия - Евросоюз, новости 21 марта





Max Barde ha condiviso il post di Alessandra Franceschini.


21 marzo alle ore 15:12 ·





Alessandra Franceschini ha condiviso la foto di Comitato per il Donbass Antinazista nel gruppo: Volti del Donbass.


20 marzo alle ore 14:57 ·





Sindaco PD su sidecar Azov




Scrivi un commento...






Max Barde ha condiviso il post di Vittorio Nicola Rangeloni.


21 marzo alle ore 14:49 ·





Vittorio Nicola Rangeloni


20 marzo alle ore 19:07 ·

In tantissimi avevate chiesto informazioni in merito e finalmente posso rispondere:

Sarà nuovamente possibile visitare il Donbass!

In occasione delle festività ...

Altro...






Donbass Tours
donbasstours.info








Max Barde ha condiviso un link.


20 marzo alle ore 11:27 ·








Donbass, militare ucraino arrestato: i soldati americani ci fornivano gli esplosivi


Il soldato ucraino, arrestato nella Repubblica popolare di Lugansk e accusato di sabotaggio, ha ammesso che gli istruttori americani che hanno addestrato i…


it.sputniknews.com





Max Barde ha condiviso il post di Larisa Nikolenko.


17 marzo alle ore 22:18 ·



Larisa Nikolenko


17 marzo alle ore 20:00 ·

http://www.radiazione.info/…/voce-antifascista-dalla-novor…/ ULTIMI NOTIZIE DAL FRONTE








Voce antifascista dalla Novorossiya. Aggiornamento dalle Repubbliche Popolari – RadiAzione.info


radiazione.info

CommentaCondividi






Max Barde ha condiviso il post di Ennio Bordato.


16 marzo alle ore 22:32 ·








Ennio Bordato‎ a AIUTATECI A SALVARE I BAMBINI


16 marzo alle ore 21:59 ·

http://www.aasib.org/5xmille.html






Max Barde ha condiviso il post di Vittorio Nicola Rangeloni.


16 marzo alle ore 22:28 ·








Vittorio Nicola Rangeloni


16 marzo alle ore 21:14 ·


Presto un nuovo reportage da uno dei punti piu' caldi del fronte della DNR!

Per qualche giorno rimarro' al fronte a raccogliere testimonianze dalla popolazione civile e dalle trincee.

CommentaCondividi





Max Barde


15 marzo alle ore 8:23 ·

Похоже многие об этом ещё нечего не знают или разучились смотреть на небо!


Visualizza traduzione



Igor Popkov ha condiviso un link nel gruppo: Информационный полк! Справедливость - превыше всего!


15 marzo alle ore 8:08 ·

Бывший американский чиновник опубликовал видеоматериал, в котором ясно видно как самолеты используются для выброса в атмосферу химических веществ; внимание – эт...

Altro...


Visualizza traduzione







Шокирующие новости! Смерть витает в воздухе! В атмосферу распыляются вирусы птичьего гриппа, свиного гриппа, САРС


ecology.md

CommentaCondividi









Max Barde ha condiviso un link.


14 marzo alle ore 21:22 ·








Ясиноватский машзавод провел испытание модернизированного проходческого комбайна – Минпромторг | ДАН


dan-news.info 

CommentaCondividi 




Max Barde ha condiviso un link.


14 marzo alle ore 17:51 ·








Останови Геноцид Жителей Донбасса


Автор данного видео, поставил своей основной целью, не только показать саму Акцию, но прежде всего, на основе всем известных документальных…





Max Barde ha condiviso la foto di Cose che nessuno ti dirà di nocensura.com.


14 marzo alle ore 15:46 ·











Mi piace













CommentaCondividi


4 4
Commenti








Scrivi un commento...












Max Barde ha condiviso il post di Ennio Bordato.


14 marzo alle ore 15:39 ·













Ennio Bordato‎ a AIUTATECI A SALVARE I BAMBINI


14 marzo alle ore 15:11 ·





SOS SOFIJA DI LUGANSK http://www.aasib.org/…/emergenz…/280-sofija-b-di-lugansk.htm






Mi piace






CommentaCondivid








Max Barde ha condiviso il post di Elena Aristova.


13 marzo alle ore 22:38 ·












Elena Aristova ha aggiunto 7 nuove foto — con Elena Starovoitova.


13 marzo alle ore 0:04 ·

Семья Гладышевых.

Переселенцы из Крутой Балки.

Полностью разрушено жильё. Семья из 7-ми человек.

Возможно, кто-то захочет помочь именно этой семье.


Visualizza traduzione

Il presidente iraniano ha incontrato l’omologo russo Putin e il premier Medvedev. Firmati 14 documenti in tema di cooperazione in ambito politico, economico, scientifico e culturale. La collaborazione fra Teheran e Mosca ha “impatti positivi” in tema di “stabilità e sicurezza”. Putin: Iran partner “stabile e affidabile”. Sullo sfondo le elezioni presidenziali in Iran.


29/03/2017 - PAKISTAN – AFGHANISTAN

Chiesa pakistana: il muro con l’Afghanistan non frenerà l’infiltrazione dei terroristi di Kamran Chaudhry


Islamabad ha iniziato la fortificazione della “Durand Line” di epoca coloniale. La frontiera non è riconosciuta dalle autorità di Kabul. Interi villaggi si trovano a cavallo tra i due Stati. I confini labili hanno facilitato l’ingresso dei militanti, ma anche il passaggio di missionari, malati e merci.

29/03/2017 - GIORDANIA

Terrorismo, guerre regionali e conflitto israelo-palestinese al summit della Lega araba

In programma oggi in Giordania l’incontro annuale dei capi di Stato e di governo arabi. Presenti anche il leader Onu e l’inviato speciale per la Siria. Per gli esperti il summit non fornirà “svolte” reali per risolvere i problemi della regione. Il sistema politico del mondo arabo è “debole, diviso” e “corroso da anni di vizi”.

28/03/2017 - ISRAELE - PALESTINA

Tensioni in crescita per le visite “quotidiane” di coloni israeliani alla Spianata delle moschee



Nel 2016 più di 14mila coloni hanno visitato il luogo sacro all’Islam (che era parte del tempio ebraico di Gerusalemme). Le visite degli estremisti ebraici alla base degli scontri fra musulmani e polizia.


28/03/2017 - PAKISTAN 


Mons. Arshad: in Quaresima, abbracciamo le nostre croci quotidiane di Shafique Khokhar



Il vescovo di Faisalabad ha diffuso il messaggio per la preparazione alla Pasqua. Si rivolge ai giovani, coloro che più sopportano le difficoltà nella ricerca del lavoro, per la crisi economica e per inserirsi nella società. Invita tutti a seguire l’esempio di Cristo, che con la sua morte e resurrezione dà significato “alle nostre croci della vita di tutti giorni”.

28/03/2017 - LIBANO 


Beirut, la festa dell’Annunciazione giornata mondiale del dialogo fra religioni e culture di Fady Noun

È la proposta lanciata da leader politici, religiosi e istituzionali libanesi. La tradizionale celebrazione islamo-cristiana come modello di incontro e confronto. Nella capitale sorgerà un centro mariano internazionale dedicato al dialogo. E un “giardino di Maria”, figura amata e venerata da entrambe le religioni monoteiste.


28/03/2017 - EGITTO-ISLAM

Laicità e cittadinanza: come Al Azhar potrebbe influenzare i Paesi arabo-islamici di Luca Galantini

Dal convegno tenuto al Cairo, le proposte per stessi diritti per cristiani e musulmani e per uno Stato non preda di una religione. Ma occorre influenzare le costituzioni dei diversi Paesi della regione e soprattutto la Carta dei diritti umani della Lega araba e dell’Organizzazione della Conferenza islamica. Il tutto, a poco più di un mese dalla visita di Papa Francesco in Egitto.
28/03/2017 - IRAN

Lo Stato islamico minaccia di colpire l’Iran e la guida suprema Khamenei



In un video in lingua farsi la fazione della “provincia di Diyala” contro Teheran per il ruolo ricoperto nei conflitti in atto nella regione. Nel mirino il sostegno dell’Iran al governo irakeno e alla leadership in Siria. Fra le altre accuse anche l’atteggiamento di apertura e tolleranza verso gli ebrei.

27/03/2017 - PAKISTAN

Pakistan: i cristiani e il matrimonio, fra vincolo del Sacramento e violenze domestiche di Shafique Khokhar-Ata-ur-Rehman Saman



La comunità cristiana ha avviato una profonda analisi sull’istituto del matrimonio. Al centro dell’attenzione i casi di abusi e violenze all’interno della coppia. Per decenni l’unico modo per separasi da un compagno violento era convertirsi all’islam. La storia di Maria, una delle vittime.


27/03/2017 - IRAQ

Patriarca caldeo: dolore per la tragedia in atto a Mosul. Pronti aiuti per migliaia di sfollati

Mar Sako racconta di una “difficile, ma necessaria" liberazione della zona ovest. I jihadisti “sfruttano la popolazione” come scudi umani, strade e case strette ostacolano le operazioni. Migliaia le vittime e oltre 10mila abitazioni distrutte. Polemiche su un raid della coalizione Usa che avrebbe causato oltre cento vittime. Cibo e aiuti dalla Chiesa caldea ai profughi musulmani.


27/03/2017 - YEMEN Aden, decine di migliaia di persone in piazza per chiedere la fine della guerra



La manifestazione promossa dagli Houthi, che occupano la capitale e ampie zone del nord del Paese. Presente anche l’ex presidente Saleh. Egli ha invitato la folla alla resistenza. Un dimostrante: “In piazza contro l’aggressione saudita”. Un tribunale penale vicino al movimento ribelle sciita condanna a morte in absentia Hadi.


27/03/2017 - INDONESIA
Jakarta: incitamento all’odio, il crimine più diffuso su internet nel 2016



Le autorità hanno condotto 199 indagini. Le vittime prese di mira per motivi etnici e religiosi. Vigilantes religiosi e gruppi conservatori sempre più attivi. Il caso del governatore cristiano è un esempio di questa tendenza.


25/03/2017 - BANGLADESH Dhaka, kamikaze cerca di colpire l’aeroporto internazionale. Rivendica lo Stato islamico di Sumon Corraya



L’attentatore è esploso mentre cercava di entrare nello scalo con una bomba. Egli è “morto sul colpo” in seguito allo scoppio. Al momento l’identità resta sconosciuta; raccolte le impronte digitali per risalire al nome. Il gruppo jihadista ha rivendicato il gesto; per il governo sarebbe opera di un gruppo estremista locale di recente formazione.

24/03/2017 - EMIRATI

Nuovo servizio di Emirates contro Il bando dei dispositivi sui voli dal Medio Oriente



Stretta di Stati Uniti e Regno Unito sui dispositivi in cabina: ci potrebbero essere ordigni nascosti. Dubbi degli esperti sulla sua efficacia. Emirates ai suoi clienti: “lasciate che siamo noi a intrattenervi”.


24/03/2017 - BANGLADESH

Aumento del terrorismo in Bangladesh, parroci ai fedeli: Fate attenzione di Sumon Corraya



Nelle ultime settimane sono avvenuti numerosi tentativi di attacchi suicidi. I militanti non si limitano più a colpire la polizia, ma tentano il colpo grosso al quartier generale dell’antiterrorismo. I leader cristiani invitano i fedeli a segnalare situazioni sospette. Le chiese della capitale hanno installato telecamere di sorveglianza dopo la strage al bar per stranieri.
24/03/2017 - OMAN Vicario d’Arabia: Quaresima in Oman, Chiesa pellegrina che prega per i cristiani perseguitati



Mons. Hinder descrive una comunità “ricca di gioia” che si prepara alla Pasqua “partecipando in modo intenso alla liturgia”. L’impegno e la fatica per essere presenti alle funzioni, percorrendo centinaia di chilometri. I fedeli in maggioranza lavoratori migranti provenienti da India e Filippine. Famiglie spezzate, cura pastorale le priorità. L’islam locale, moderato e modello di convivenza.

24/03/2017 - VATICANO-GRAN BRETAGNA-ISLAM


Attentato di Londra: il dolore del papa; il dolore di un giovane musulmano


24/03/2017 - IRAQ
Mosul: i genitori in fuga costretti a “sedare” i loro figli



I miliziani puniscono con la morte gli uomini in fuga, e legano le donne al freddo. Le famiglie scappano di notte e sono costrette a sedare o tappare la bocca dei bambini. Tranquillanti per risparmiargli gli orrori della guerra.

23/03/2017 - PALESTINA – ISRAELE

Con la pace sempre più lontana, più palestinesi di Gerusalemme chiedono la cittadinanza israeliana



Nel 2016 più di mille famiglie hanno fatto richiesta, nel 2003 erano solo 69. I tempi per le procedure sempre più lunghi. Più della metà delle richieste rifiutate. Il controllo d’Israele si rafforza con gli insediamenti. Dietro la richiesta, il bisogno di una vita normale e la paura di perdere la residenza.


23/03/2017 - BANGLADESH Bangladesh, l’82% dei militanti si radicalizza sui social media di Sumon Corraya



È il risultato di un sondaggio della polizia, presentato ad un incontro internazionale delle agenzie per la sicurezza. Intervistati 250 estremisti islamici incarcerati. Dopo la strage di Dhaka è emerso che i predicatori islamici influenzano i giovani su internet.

23/03/2017 - ASIA - ISLAM - GRAN BRETAGNA 


La Chiesa indiana prega per le vittime dell’attacco a Londra. Il cordoglio dei leader mondiali

Il card Gracias esprime profondo dolore per un attentato che ha causato una “insensata perdita di vite umane”. E prega Dio perché conceda “pace, forza e consolazione”. Condoglianze e solidarietà dai leader internazionali. L’Iran chiede di fermare la vendita di armi ai “ gruppi terroristi”. Erdogan solidarizza con i britannici, ma lancia un nuovo attacco all’Europa.


23/03/2017 - GRAN BRETAGNA - ISLAM

Attentato ‘islamico’ a Londra, arresti a Birmingham



La polizia: “E’ terrorismo di matrice islamica”. Cinque morti e 40 feriti nell’attentato avvenuto nei pressi della House of Parliament. Theresa May: “L’attentatore era un lupo solitario”. L’identità del terrorista non è stata ancora rivelata. Le indagini si concentrano su eventuali complici. Sette arresti nella notte.
22/03/2017 - BANGLADESH – MALAYSIA


Malaysia, migliaia di migranti bangladeshi mandano rimesse in madrepatria di Sumon Corraya



Nel Paese vivono circa 500mila migranti provenienti dal Paese dell’Asia del sud. Molti non hanno documenti e sono impiegati in modo illegale. Chi trova un lavoro onesto rappresenta una “benedizione economica” per la sopravvivenza delle famiglie. Le storie di Uzzal Roy e Mohoshin Islam, due emigrati che ce l’hanno fatta.

22/03/2017 - STATI UNITI - ARABIA SAUDITA
Centinaia di parenti delle vittime dell’11/9 promuovono una azione legale contro Riyadh



Almeno 800 famiglie hanno intentato una causa contro i vertici sauditi, per i presenti legami con gli attentatori. Una iniziativa resa possibile grazie all’approvazione della controversa Jasta, osteggiata a suo tempo da Obama. Riyadh è “scontenta” e guarda a Trump - in passato favorevole all’approvazione - perché “corregga” la legge.


22/03/2017 - M. ORIENTE - STATI UNITI
Washington e Londra vietano pc e tablet sui voli aerei provenienti da Africa e Medio oriente



Il provvedimento entrerà in vigore il 25 marzo e non è prevista, al momento, una data di scadenza. Dietro il bando minacce della cellula yemenita di al Qaeda, pronta a nuovi attacchi. Esperti e analisti sollevano dubbi sulla reale efficacia.

21/03/2017 - TURCHIA - UE
La Costituzione di Erdogan: una deriva totalitaria che preoccupa Europa e opposizione turca di Luca Galantini



Si inasprisce lo scontro fra Berlino e Ankara, dopo le accuse di “nazismo” lanciate da Erdogan. Il giornale filo-governativo Gunes pubblica una foto della Merkel con le sembianze di Hitler. Le autorità turche arrestano un migliaio di attivisti curdi alla vigilia del Nowruz. Sullo sfondo il voto del 16 aprile. La riflessione di uno studioso e accademico sulle conseguenze della riforma.

21/03/2017 - PAKISTAN
Giovani cattolici vogliono conoscere meglio dottrina su temi sessuale e sentimentale di Kamran Chaudhry



La Pakistan’s Catholic Youth Commission ha condotto un sondaggio sulle necessità dei ragazzi. Nella Repubblica islamica non si parla di sessualità, emozioni, spiritualità nel matrimonio. I giovani saranno al centro del Sinodo dei vescovi che si terrà nel 2018. “Le scuole missionarie devono avere un ruolo determinante nel costruire la personalità degli studenti”.
21/03/2017 - AFGHANISTAN

P. Moretti: Le Piccole sorelle di Gesù, per 60 anni “afghane fra gli afghani”



Hanno vissuto 60 anni al servizio dei bisognosi. Sono rimaste a Kabul sotto l’occupazione sovietica, il controllo dei talebani e i bombardamenti Nato. Rispettate da tutti, anche dai talebani. Questo febbraio è finita la loro esperienza, secondo p. Moretti “una a cui guardare”.
21/03/2017 - IRAQ


Mosul: continua l’avanzata dei governativi, oltre 180mila civili fuggiti dalla zona ovest



La maggior parte degli sfollati ha trovato ospitalità nei campi profughi o nei centri di accoglienza allestiti in queste settimane. Preoccupa la sorte di quanti sono intrappolati nella Città Vecchia. Fonti Onu: mancano cibo, acqua, elettricità e medicine. Fino a 320mila persone pronte a fuggire. Nella zona ancora operativi circa 2mila jihadisti dello Stato islamico.


20/03/2017 - EGITTO-VATICANO Si lavora al programma della visita di papa Francesco in Egitto



Nel fine settimana si incontrano una delegazione vaticana e una del presidente egiziano. “Grande stima” di Al Sisi per papa Francesco. La visita al presidente, al patriarca copto, al grande imam di Al Azhar. Un incontro ecumenico e di preghiera per i martiri vicino alla cattedrale di san Marco, dove tre mesi fa è avvenuto un attentato. I raduni coi cattolici. La stampa ha dato la notizia, ma senza commenti. Il silenzio dei salafiti.

20/03/2017 - INDIA


Dopo le elezioni regionali, i nazionalisti indù dominano in India di C. T. Nilesh



In Uttar Pradesh il nuovo chief minister è Yogi Adityanath, un guru radicale accusato di numerosi crimini. Il premier Narendra Modi ha attirato le simpatie della popolazione nonostante il bando delle rupie. Il Congress Party, di solito sostenuto da minoranze e dalit cui distribuiva posti di potere, ha fallito nel guadagnare consensi.


E intanto a Parigi... (censurato dal mainstream)

Seconda notte di scontri a Parigi dopo l'omicidio di lunedì sera di un cittadino cinese da parte della polizia parigina. ** La polizia di Parigi ha usato gas lacrimogeni per disperdere...


Notizia del: 29/03/2017 Fonte: www.defense.gov 

"Incidente involontario di guerra": Gli Stati Uniti ammettono il loro coinvolgimento nel massacro di civili a Mosul, ma non cambieranno strategia
Nonostante le vittime civili, Washington non sembra avere alcuna intenzione di modificare le sue tattiche nella lotta contro i terroristi dell'ISIS.

Il Pentagono ha ammesso che i suoi attacchi aerei a Mosul hanno "probabilmente avuto qualche ruolo"...


Notizia del: 29/03/2017

Partito Comunista svedese per l'uscita dalla Nato e la lotta per la difesa nazionale

da solidarite-internationale-pcf.over-blog.net Traduzione dal francese di Marx21.it Il ministro della guerra Peter Hultqvist e il governo stanno ripristinando il servizio militare obbligatorio,...

Notizia del: 29/03/2017
 

La Russia è diventata il perno di una sorta di concerto tra nazioni che sta seppellendo l’ordine unipolare americano. Alberto Negri

di Alberto Negri, Il Sole 24 Ore* Quanto conta l’asse tra Mosca e Teheran? La risposta sta nel caloroso incontro tra il presidente iraniano Rohani e quello russo Putin, che in vista delle... 


Notizia del: 29/03/2017 

Il Senato degli Stati Uniti ratifica l'adesione del Montenegro alla NATO

Il Senato degli Stati Uniti ha approvato con una maggioranza netta l'espansione della NATO per consentire al Montenegro di aderire all'Alleanza, nel tentativo di ribadire l'impegno...



Notizia del: 29/03/2017 

Metodi nazisti e bombe contro la popolazione civile... nel cuore dell'Europa!

di Fabrizio Poggi Ancora una notte di intensi bombardamenti ucraini su vari quartieri di Donetsk e Jasinovataja e aree circostanti a Gorlovka e Doku?aevsk. I tiri delle artiglierie ucraine,... 

Notizia del: 28/03/2017 Fonte: TASS 

Russia: Gli USA attaccano le infrastrutture in Siria e i civili a Mosul
La coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti sta distruggendo importanti infrastrutture in Siria, complicando la ricostruzione post-bellica del paese, ha dichiarato il generale russo Sergey Rudskoy, capo della gestione operativa dello Stato Maggiore delle Forze Armate russe.

“Continuiamo ad osservare le azioni della coalizione internazionale sul territorio di Iraq e Siria. Da...