testamento biologico

Antonella Lori

Rispondi: "Vuoi lasciare il tuo testamento biologico a futura memoria sul
sito dell'associazione?"

Versione rivista e corretta dell'articolo apparso sul sito delle Iene
(vedi qui)

Dopo il caso della morte di Eluana Englaro, che ha spaccato l’opinione
pubblica a metà, l'associazione "Amici di Eluana, per servire la vita" ha
pensato ad uno strumento da mettere al servizio di chi volesse lasciare il
proprio testamento biologico quando si è ancora nel pieno delle facoltà
fisiche e mentali.
Noi non siamo a favore né dell’eutanasia né dell’accanimento terapeutico; pensiamo solamente che le volontà di ogni essere umano debbano essere sempre rispettate, soprattutto nell’eventualità che un incidente o una malattia impediscano improvvisamente di poterle esprimere.
Cliccando le immagini sottostanti potrete vedere alcuni testamenti biologici.

Potrete lasciare il vostro testamento biologico su www.youtube.com e
affinché il vostro video possa essere pubblicato sul questo sito, occorre
che rispettiate alcune regole:
- Solamente i video delle persone che hanno raggiunto la maggiore età (18
anni) saranno pubblicati.
- Il video che ci mandate non deve superare i 50 megabyte e 5 minuti di
lunghezza. Il video può essere salvato secondo le estensioni e i formati
più comuni (mov, wmv, flv).
- L'associazione si riserva il diritto di non pubblicare i video che non
rispettano o non sono inerenti a questa iniziativa.
- I filmati ricevuti verranno moderati e non saranno pubblicati
automaticamente. una volta pubblicato il video, ricordatevi di inviare un'email con l'url esatto del video a info@amicidieluana.it

Se volete lasciare il vostro testamento biologico:

Questa è la frase da dire ad inizio intervista:
Oggi (data) Io qui presente (nome e cognome) Nato/a a (città) nel pieno
delle mie facoltà fisiche e mentali rilascio il mio testamento biologico a
futura memoria nell’eventualità in cui fossi colpito/a da una malattia che
danneggi (forse) irreversibilmente le mia facoltà fisiche e mentali e che
impedisca di comunicare (o a loro di capire) il mio volere ai familiari,
agli amici e al personale sanitario dichiaro che:

Questi sottostanti sono due esempi di risposte.
Naturalmente le risposte rispecchieranno i voleri delle singole persone, nelle risposte è importante che si menzionino alcuni elementi fondamentali come:
alimentazione artificiale, accanimento terapeutico, attività cerebrale
etc.
Guardando il testamento biologico di Daniele Salpietro potete farvi
un'idea delle frasi da dire.

voglio essere amato/a e curato/a, come Dio comanda: dai miei cari oppure
dalle suore misericordine di Lecco, tutti i santi giorni della mia vita;
voglio essere alimentato ed idratato, se necessario, anche grazie all'uso
della macchine (altrimenti che le abbiamo date a fare agli ospedali, visto
che chi sta bene non ne ha bisogno?)
voglio che siano perpetrate tutte le cure possibili, provate quelle
impossibili, mentre per i miracoli mi affido alle preghiere di chi mi vuol
bene ed alla misericordia infinita del Signore;
voglio che siano poste in essere tutte le tecniche al momento disponibili
per alimentarmi, far continuare il mio battito cardiaco e la mia attività
cerebrale anche in assenza (certa o presunta) di coscienza;
voglio che siano perpetrate tutte le cure possibili a tempo indeterminato:
costi quel che costi al servizio sanitario nazionale e/o internazionale;
NON voglio essere curato da medici e infermieri che abbiamo procurato
attivamente o passivamente la morte di una persona, tanto più se a persone
deboli e indifese;
NON voglio essere ricoverato in un ospedale, hospice o altra struttura
ospedaliera dove siano state uccise attivamente o passivamente persone
tramite atti di eutanasia volontaria o involontaria;
voglio essere curato da medici e infermieri cattolici-cristiani praticanti
e osservanti della parola di Dio e che siano in stato di grazia piena;
Questa è invece la frase finale che chiude l'intervista:
allo scopo di salvaguardare la vita, bene indisponibile, chiedo il pieno
rispetto di queste mie volontà In Fede (Nome e Cognome).


di Antonella Lori
USA: lo Stato di Washington legalizzerà il suicidio assistito
Antonella Lori

Oggi alle 1.09
Rispondi carissimi..... stasera abbiamo assistito ad 1 altro spettacolo
scandaloso....l'influenza della televisione con 1 trasmissione "le iene"
su italia 1.....adesso inneggiano al testamento biologico senza capirne il
dramma, non spiegano e i giovani che seguono..... bevono tutto!
adesso ognuno di noi potrebbe (qualcuno già l'ha fatto) scrivere il suo
di testamento....chiaramente "diverso" da quello proposto dal link
sotto.....andate a vedere!!!!!!

anto

http://www.iene.mediaset.it/articoli/articolo_22.shtml

I Vescovi: nuovo e pericoloso assalto alla cultura della vita


WASHINGTON, giovedì, 5 marzo 2009 (ZENIT.org).-
“Un nuovo e pericoloso assalto contro la cultura della vita”: così hanno definito i Vescovi dello Stato nordamericano di Washington l'introduzione prevista per questo venerdì, 6 marzo, dell'Initiative 1000, la legalizzazione del suicidio
assistito per i malati terminali.

Quello di Washington diventa così il secondo Stato nordamericano, dopo
l'Oregon, a legalizzare questa pratica, che “permette ai pazienti con
un'aspettativa di vita diagnosticata inferiore a sei mesi che venga
prescritta loro una dose letale di farmaci”.

La legge è stata approvata con referendum popolare il 4 novembre scorso e
richiede che il paziente sia maggiorenne, in possesso delle sue facoltà
mentali e residente nello Stato.

La norma prevede anche l'istituzione di un registro annuale di suicidi con
questo procedimento e regola l'obiezione di coscienza di medici e ospedali, che per ragioni etiche possono rifiutarsi di effettuare il
suicidio assistito.

I Vescovi cattolici dello Stato di Washington hanno espresso ripetutamente
la propria opposizione all'Initiative 1000, soprattutto attraverso la
lettera Respecting Life at the End of Life (Rispettare la Vita al Termine
della Vita), pubblicata in occasione del referendum.

Nel testo, i presuli avvertono del fatto che la legge rappresenta una
minaccia “soprattutto per le persone vulnerabili, che sono a rischio di
emarginazione a causa della concezione individualista e utilitarista della
vita”, principalmente “le persone anziane, coloro che non hanno
un'assistenza medica adeguata, gli handicappati e quanti non hanno un
sostegno familiare”.

“Trasformare il suicidio in un'opzione medica che può esercitarsi senza
consultare la famiglia e gli amici altera radicalmente il rapporto
medico-paziente”, e “può mettere la decisione sulla vita e la morte in
mano alle compagnie di assicurazioni, che potrebbero essere motivate solo
dal guadagno e non dall'interesse del paziente”, aggiungono.
==============
============
Tipo: Interessi Comuni - Politica
Descrizione: In una Società, ove tutto è pianificato a favore di pochi, e
dove il qualunquismo sembra prevalere sui valori veri, urge una rivolta
morale finalizzata a far sentire la nostra VOCE.
Con la costituzione di questo gruppo si intende promuovere un'azione
finalizzata all'ottenimento della inversione di tendenza dal sociale al
politico

Informazioni di contatto
E-mail:
Ufficio: Viale Marco Fulvio Nobiliore, 19 - ROMA -
Luogo: Viale Marco Fulvio Nobiliore, 19 - ROMA -
Rome, Italy
Domenico Scampuddu

La richiesta di amicizia è stata inviata
06 marzo alle ore 14.22
Rispondi Carissimi Amici, abbiamo fin qui conseguito un buon risultato,
(214) la meta delle 1.000 adesioni non è lontana...
sarebbe sufficiente un
piccolo impegno da parte di tutti, nell'estendere gli inviti ai propri
amici per giungere in meta...
vi esorto a farlo..
nelle more dei principi
che ci hanno indotto ad aderire a questa realtà.
per chi si è impegnato i frutti dell'attività sono visibili e porgo loro
un ringraziamento particolare, agli altri chiedo questo piccolo sforzo di
pochi minuti per dare forza alla nostra idea.
Grazie della collaborazione
Un Grande e caro saluto dal vostro
Domenico SCAMPUDDU
3391997482

dedico questo lavoro:
  • a Nicolò Bellia e all'antropocrazia.
  • saluto tutti i servitori di Dio
  • saluto tutti i figli di Dio
lorenzo.scarola@istruzione.it
ore pomeridiane 3205708054
http://www.youtube.com/user/humanumgenus

http://www.youtube.com/user/lorenzojhwh

Insomma, Dio per tutta l'Eternità non vuole essere lodato e ringraziato per poco, ma per molto, molto e moltissimo!
Gloria a Dio per sempre!
A te, caro fratello mio, pace
da
Lorenzo Scarola,
ore serali 3205708054
lorenzo.scarola@istruzione.it

http://deiverbumdei.blogspot.com

http://www.youtube.com/lorenzojhwh

http://www.youtube.com/humanumgenus





lorenzo scarola, Giacinto Auriti, Gesù di Betlemme e il futuro del genere umano
http://ilmegliodelbene.blogspot.com
http://fedele.altervista.org

lorenzo.scarola@istruzione.it

il vero volto dell'istituzione

Il signoraggio bancario è il nostro

più alto simbolo istituzionale OCCULTATO disonestamente e criminosamente al popolo, questo è il VERO motivo di tutti i MALI che affliggono la nostra falsa democrazia venduta dai massoni ai banchieri ebrei dal suo sorgere.

Questo è il più grave Delitto di LESA Maestà e violazione criminale dei principi Costituzionali di base.

Per questo, adesso si cerca di manipolare anche la Costituzione unico nostro baluardo al diritto già criminalizzato.





Nota: REVISIONISMO STORICO

Il problema dei nostri giorni non è quello della complessità e che bisogna studiare molto per poter capire.
Ma che bisogna saper cercare nella controinformazione quelle fonti "genuine" che non ci facciano cadere nella "fosso" del depistaggio.
Una schiera sterminata di "mangia pagnotte S.p.A.", ovvero di: funzionari, massoni, politici e di docenti universitari collaborazionisti del signoraggio bancario, ora hanno reso davvero difficile, non solo la comprensione reale della storia nei suoi avvenimenti, ma anche e soprattutto, rendono incomprensibile la stessa realtà che ci circonda.