antropocrazia 6

PER SALVARE L'ITALIA


Immaginando un Governo che voglia far uscire l’Italia dalle attuali difficoltà, aggravate dalla crisi finanziaria internazionale, sono pensabili i seguenti provvedimenti di ispirazione Antropocratica:

1° - Conversione, alla pari, degli Euro dell’intera Massa Monetaria Italiana, con E-Lire elettroniche, circolanti solo in Italia. Gli Euro convertiti saranno depositati in un apposito Conto Bancario, che costituisce il Tesoro Nazionale (seimila miliardi di Euro), da impiegare per i rapporti con l’estero. L’ammontare di tale Conto crescerà o diminuirà a seconda che le esportazioni supereranno o meno le importazioni. I Cittadini cambieranno gli Euro di tale deposito, con E-Lire, secondo un indice di cambio, dato dal rapporto dell’ammontare della Massa Monetaria in E-Lire e l’ammontare del Tesoro Nazionale.

2° - Istituzione del Reddito di Cittadinanza Universale - che andrà a sommarsi agli altri ricavi o rendite dei Cittadini - ammontante a 250 E-Lire mensili, a potere di acquisto doppio, per effetto della Detassazione di cui al punto 4°.

3° - Istituzione di una Imposta Monetaria Unica dell’8% annuo, da applicare sulla Massa Monetaria di E-Lire, da versare in un Conto Bancario da cui prelevare sia i Redditi di Cittadinanza mensili - da versare in Conti di Cittadinanza - sia le Spese Pubbliche dello Stato. L’Imposta Monetaria, contrariamente a quella reddituale, non si scarica sui Prezzi e quindi non genera Inflazione.

4° - Totale Detassazione del Settore Produttivo e di Consumo Italiano da ogni Imposizione Statale (Fiscale e Previdenziale), ottenendo con ciò il dimezzamento dei prezzi dei prodotti interni - nonché il dimezzamento delle Spese Pubbliche - e quindi il raddoppio del potere di acquisto delle E-Lire. Con ciò viene anche eliminata la principale causa dell’Inflazione, nemica delle Famiglie e dei Detentori di Capitali.

5° - Il Reddito di Cittadinanza sarà adeguato periodicamente, in aumento o diminuzione, secondo che la Bilancia Commerciale sia attiva o passiva. Ciò per mantenere l’equilibrio tra Produzione e Consumi interni.

6° - Il Settore giuridico sarà razionalizzato, tenendo anche conto degli effetti positivi della Sicurezza Economica generata dalla istituzione del Reddito di Cittadinanza.

7°- Anche il Settore Culturale risentirà positivamente della istituzione del Reddito di Cittadinanza che libererà la Creatività dei Cittadini.

Nicolò Giuseppe Bellia
Tarquinia, 7 ottobre 2008
www.bellia.info